«Smartphone»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » lun, 14 feb 2011 17:59

Sostengo anch’io i traducenti con suffissoide -fonino, che, come riporta Decimo, ha avuto negli anni un buon successo (ricordo anche melafonino, sinonimo del celebre iPhone).

Nel caso specifico, sono per il semplice superfonino, benché non esprima la peculiarità dell’apparecchio colla stessa precisione del francese ordiphone. Del resto, come già rammentato sopra, il primo elemento dell’inglese smartphone, smart, non ha alcuna attinenza diretta coll’oggetto. Si limita a alludere a una differenza – l’«intelligenza» – ch’esso possiede a riguardo dei normali e antiquati telefoni cellulari.

Per avvicinarci alla scelta dei cugini francesi, mi viene in mente anche un possibile compufonino, ma temo che la maggior parte finisca per pronunciarlo «compiufonino».

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1636
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello » mar, 15 feb 2011 1:49

Però intelligente significa proprio "Di macchina o meccanismo il cui funzionamento è regolato da un computer: stampante i." (dal Devoto-Oli), sulla falsariga dell'inglese smart: "(of a device) capable of independent and seemingly intelligent action: high-tech smart weapons" (dall'American Oxford Dictionary).

Quindi telefono intelligente va benissimo. Purtroppo il Gradit non riporta nessun confisso per intelligente, e questo farà disperare chi cerca la soluzione univerbale. :wink:

Dario90
Interventi: 45
Iscritto in data: mar, 14 mar 2006 3:20

Intervento di Dario90 » mar, 15 feb 2011 3:59

Marco1971 ha scritto:Si tratta del sito, bisogna precisarlo, che ha ricopiato la nostra lista iniziale, adattandola parzialmente, senza menzione della fonte, e che con audacia appone un copyright. Scandaloso! :evil:
Mi dispiace, non lo sapevo.

È davvero scandaloso come dice lei.

Avatara utente
Decimo
Interventi: 435
Iscritto in data: ven, 18 ago 2006 13:45
Località: Modica

Intervento di Decimo » mar, 15 feb 2011 17:13

Roberto Crivello ha scritto:Però intelligente significa proprio “Di macchina o meccanismo il cui funzionamento è regolato da un computer…”
Ringrazio Roberto per la correzione. Sí, «telefon[in]o intelligente» è in fin dei conti la traduzione piú appropriata e meno appariscente in prosa formale. Epperò, devo riconoscere che melafonino è proprio simpatico (salvoché è illecita l’«iperonimizzazione»), e che compufonino, proposto da Ferdinand, è ben trovato.
V’ha grand’uopo, a dirlavi con ischiettezza, di restaurar l’Erario nostro, già per somma inopia o sia di voci scelte dal buon Secolo, o sia d’altre voci di novello trovato.

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 28 feb 2011 10:52

Io propongo iperfonino.

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » sab, 30 giu 2012 15:54

Segnalo anche l'uso di smartofono, uno di quegli adattamenti bruti che non mi dispiacciano.

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » gio, 30 ago 2012 23:41

Tra le mille proposte non vagliate, ci sarebbe anche polifonino: breve, sobrio (per me più di superfonino, che con quel super- trovo troppo per ciovani) e sintetizza anche bene la peculiarità di questi "telefonini evoluti", che è appunto quella di essere polifunzionali.

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mar, 19 nov 2013 20:28

Non vi bastavano lo smartphone e il tablet? Ecco a voi il phablet. :shock:

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3622
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » mar, 19 nov 2013 20:48

Ce l’aveva già segnalato Zabob…

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mar, 19 nov 2013 22:56

Infarinato ha scritto:Ce l’aveva già segnalato Zabob…
Mi ricordo ora che l'avevo letto a suo tempo... :oops:
In ogni caso è da notare come gli spagnoli abbiano cercato di adattarlo in tabléfono (e i francesi in phablette).

DMW
Interventi: 46
Iscritto in data: mar, 29 lug 2014 22:09

Intervento di DMW » ven, 01 ago 2014 21:19

Che ne pensate di sfruttare la parola grecolatina sofo?
Quindi sofocellulare o sofo/sofi+fonino.

Ciao
Andrea

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

«Smartofono»

Intervento di Ferdinand Bardamu » sab, 09 ago 2014 21:23

PersOnLine ha scritto:Segnalo anche l'uso di smartofono, uno di quegli adattamenti bruti che non mi dispiacciano.
Di là dalla sua natura ibrida d’italiano e inglese e dall’inesistenza di *smarto come aggettivo, ritenete ben formata questa parola? Su questo sto discutendo con una persona che sostiene l’improprietà d’usare un aggettivo qualificativo, come sarebbe un ipotetico *smarto, come primo elemento del composto. Ma io lo reputo corretto, per l’esistenza d’un precedente come citofono: il primo elemento deriva da citus, un aggettivo latino che non ha continuatori in italiano né è stato ricuperato per via culta, mentre il suffisso è ricavato per secrezione da telefono, e ne porta quindi il significato. Che ne dite?
Ultima modifica di Ferdinand Bardamu in data dom, 14 dic 2014 16:30, modificato 1 volta in totale.

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » dom, 10 ago 2014 0:08

Ferdinand Bardamu ha scritto:Ma io lo reputo corretto, per l’esistenza d’un precedente come citofono
E megafono, microfono... Insomma, l'avversione per un primo elemento d'origine aggettivale mi pare ingiustificata. Nel caso specifico, smartofono, nella sua sgraziata ingenuità, mi pare perfino accattivante: la simpatia del brutto anatroccolo. :wink:
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » dom, 10 ago 2014 10:38

Grazie, Animo Grato. Ci ho visto giusto, dunque.

Smartofono, però, finché non l’adotti qualche personaggio famoso e autorevole, rimarrà una coniazione scherzosa, anche se certamente preferibile al forestierismo crudo per chi non si arrenda all’itanglese.

DMW
Interventi: 46
Iscritto in data: mar, 29 lug 2014 22:09

Intervento di DMW » lun, 11 ago 2014 19:05

Animo Grato ha scritto:
Ferdinand Bardamu ha scritto:Ma io lo reputo corretto, per l’esistenza d’un precedente come citofono
E megafono, microfono... Insomma, l'avversione per un primo elemento d'origine aggettivale mi pare ingiustificata. Nel caso specifico, smartofono, nella sua sgraziata ingenuità, mi pare perfino accattivante: la simpatia del brutto anatroccolo. :wink:
Sì, però citofono, microfono e megafono hanno radici e etimi dal latino e dal greco:
  • - cito: dal latino cito "presto";
    - micro: dal greco micro;
    - mega: dal greco mega;
    - fono: dal greco phōnē "voce, suono".
A quanto pare, anche la pagina latina di Wikipedia usa sofofono (http://la.wikipedia.org/wiki/Smartphone), sebbene non sia una parola molto eufonica.

Ciao

Andrea

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti