«Filmmaker»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Incarcato
Interventi: 900
Iscritto in data: lun, 08 nov 2004 13:29

«Filmmaker»

Intervento di Incarcato » gio, 14 set 2006 12:42

In quanto osservatorio avanzato sugli anglismi, segnalo qui l'ennesimo obbrorio, dal Corriere in linea:
Le menti dietro al progetto, da loro spiegato come un esperimento di comunicazione, sono Ramesh Flinders, commediografo e regista californiano, e Miles Beckett, un medico diventato filmmaker
Questo caso lo trovo abbastanza sintomatico.

fabbe
Interventi: 454
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 20:57

Intervento di fabbe » gio, 14 set 2006 15:00

In questo caso il termine adatto è semplicemente "cineasta" - come riportano anche i dizionari inglese-italiano.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » gio, 14 set 2006 20:27

fabbe ha scritto:In questo caso il termine adatto è semplicemente "cineasta" - come riportano anche i dizionari inglese-italiano.
Ma sarebbe il produttore (esecutivo?)? O è usato anche per i registi?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9561
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » gio, 14 set 2006 20:58

Il Cobuild Advanced Learner’s English Dictionary ha scritto:A film-maker is someone involved in making films, in particular a director or producer. [mainly BRIT]
È precisamente la definizione, in italiano, di cineasta, come ben rileva Fabbe.
Ultima modifica di Marco1971 in data mar, 19 set 2006 19:14, modificato 1 volta in totale.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » mar, 19 set 2006 19:13

Marco1971 ha scritto:
Il Cobuild Advanced Learner’s English Dictionary ha scritto:A film-maker is someone involved in making films, in particular a director or producer. [mainly BRIT]
È precisamente la definizione, in italiano, di cineasta, come ben rileva Fabbe.
Bisognerebbe però vedere in quale modo (distorto) è usato in italiano...

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9561
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 19 set 2006 22:29

Secondo il GRADIT, nel senso di regista cinematografico. Chi lo usa in altro senso può dirsi ancor piú incólto di chi sente la necessità di questo termine.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » mer, 20 set 2006 0:34

Marco1971 ha scritto:Secondo il GRADIT, nel senso di regista cinematografico. Chi lo usa in altro senso può dirsi ancor piú incólto di chi sente la necessità di questo termine.
Perché usarlo nel senso di produttore sarebbe peggio?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9561
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mer, 20 set 2006 1:27

Suvvia, Federico, non stia lí a spaccare il capello in quattro: la sua domanda trova risposta nella definizione del COBUILD data sopra. Intendevo, se non fosse chiaro, un significato del tipo colui che durante la produzione d’un filme esegue lavori non attinenti alle riprese, come lustrare le scarpe agli attori, servire il caffè ai telecameristi, ecc. :D

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » mer, 20 set 2006 21:15

Marco1971 ha scritto:Intendevo, se non fosse chiaro, un significato del tipo colui che durante la produzione d’un filme esegue lavori non attinenti alle riprese, come lustrare le scarpe agli attori, servire il caffè ai telecameristi, ecc. :D
Avevo capito, solo sembrava che aggregasse a questo gruppetto anche il produttore.
Be', forse esageriamo un po': crede davvero che si possa arrivare a tanto nell'usare questa parola? Forse in un servizio giornalistico del genere «rivalutiamo l'opera degli assistenti di scena». :)

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4122
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » ven, 07 ott 2016 16:32

Nella versione italiana di questo sito — una sorta d’agenzia creativa — si parla di filmmakers (sic!) per riferirsi a realizzatori di filmati pubblicitari brevi o brevissimi. Inutile dire che questo e altri anglismi presenti in italiano non si trovano in francese e in ispagnolo: nella versione francese filmmakers diventa réalisateurs e vidéastes; in quella spagnola realizadores. E se dicessimo anche noi realizzatori o videasti?

Avatara utente
Millermann
Interventi: 793
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » ven, 07 ott 2016 18:14

Un momento, però: vogliamo davvero tradurre filmmaker con videasta? :?
Da quanto esposto in questo e nell'altro filone da lei indicato, quello dovrebbe essere il traducente di videomaker.
Dobbiamo dedurre che, in un decennio, coi nuovi mezzi tecnologici a disposizione, ci sia stato uno "slittamento semantico" di filmmaker verso videomaker? :?
Oppure il suo suggerimento è da riferire in modo particolare al sito da lei citato? In ogni caso, lí "realizzatore" è sicuramente accettabile. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4122
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » ven, 07 ott 2016 18:33

Millermann ha scritto:Un momento, però: vogliamo davvero tradurre filmmaker con videasta? :?
Da quanto esposto in questo e nell'altro filone da lei indicato, quello dovrebbe essere il traducente di videomaker.
Sí, se effettivamente per filmmaker s’intende un realizzatore di video di varia natura, e non (necessariamente) un regista di pellicole cinematografiche.
Millermann ha scritto:Dobbiamo dedurre che, in un decennio, coi nuovi mezzi tecnologici a disposizione, ci sia stato uno "slittamento semantico" di filmmaker verso videomaker? :?
Da quel poco che ho potuto apprendere, nella parola in questione (o meglio, nell’uso che si fa di questa parola in taluni àmbiti) film non significa tanto lungometraggio, quanto filmato in generale.
Millermann ha scritto:Oppure il suo suggerimento è da riferire in modo particolare al sito da lei citato? In ogni caso, lí "realizzatore" è sicuramente accettabile. :)
Ovviamente il suggerimento vale per tutti, non soltanto per il sito che ho citato. Tra l’altro, scegliendo realizzatore o videasta si elimina l’improprietà dell’uso di filmmaker, che, a rigore, è solamente il regista cinematografico.

Carnby
Interventi: 3542
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 26 mar 2018 19:17

Videasta (in italiano) ha già alcune occorrenze gugoliane. :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite