«Cooking show»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

«Cooking show»

Intervento di Ferdinand Bardamu » dom, 28 feb 2016 11:35

In tivvú da qualche anno ormai hanno un grande successo i programmi di cucina. Perché un cooking show non è altro che questo, se ci si riferisce alla televisione.

C’è poi un altro significato della parola, che talvolta compare anche nella variante (non equivalente in inglese, ma tant’è) di show cooking: ossia uno spettacolo, che non prevede necessariamente la presenza di telecamere, in cui un cuoco cucina dal vivo davanti agli spettatori. Anche qui la traduzione è semplice: spettacolo di cucina o, volendo mutuare una locuzione dal gergo calcistico, cucina-spettacolo.

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 28 feb 2016 14:36

Mi viene a mente uno scherzoso gastroneria. :D

Avatara utente
Millermann
Interventi: 793
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » dom, 28 feb 2016 22:05

In linea di massima le proposte finora fatte mi trovano d'accordo. :)
In alternativa si potrebbe distinguere, per i «cooking show» televisivi, tra normali "programmi di cucina" (finalizzati a presentare, illustrare o realizzare ricette e piatti vari) e "spettacoli di cucina" veri e propri, che prevedano meccanismi come gare tra concorrenti, personaggi famosi, giurie e vincitori, e quindi coinvolgano il pubblico al pari di altri spettacoli da «prima serata».
Invece, per gli «show cooking» non legati alle telecamere, e rivolti al pubblico presente nelle sale dei ristoranti, penso che si potrebbe parlare di "esibizioni di cucina".
Però devo riconoscere che cucina-spettacolo è bellissimo (a patto che lo sia veramente)! :wink:
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » dom, 28 feb 2016 22:23

Sono d’accordo con lei, anche nell’attenuare l’importanza di questi eventi chiamandoli, semplicemente, esibizioni. (Smorzando ancora i toni, si può parlare ancor piú modestamente di dimostrazioni.) Cucina-spettacolo (la ringrazio dell’apprezzamento! :)) è in effetti piú adatta a vellicare il narcisismo di tanti cuochi televisivi e no, ma pare trovare un (minimo) spazio come chiosa di show cooking:
  • Eventi estivi, tornano i più amati. La novità è la cucina-spettacolo
    Ogni lunedì show cooking dei ristoratori locali al Kursaal Da mercoledì via ad “Attenti al luppolo” in centro storico
    (Il Centro, 19 giugno 2015)

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » lun, 29 feb 2016 1:03

Millermann ha scritto:In alternativa si potrebbe distinguere, per i «cooking show» televisivi, tra normali "programmi di cucina" [...] e "spettacoli di cucina" veri e propri, che prevedano meccanismi come gare tra concorrenti, personaggi famosi, giurie e vincitori, e quindi coinvolgano il pubblico al pari di altri spettacoli da «prima serata».
Be', se una volta quello che oggi alcuni si compiacciono di chiamare "game show" era semplicemente un gi[u]oco a premi, il "cooking show" si potrebbe ricondurre a cuoco a premi. :wink:
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

sempervirens
Interventi: 599
Iscritto in data: gio, 23 apr 2015 15:14

Intervento di sempervirens » lun, 29 feb 2016 16:00

Carnby ha scritto:Mi viene a mente uno scherzoso gastroneria. :D
Leggendo il Suo neologismo i miei pensieri sono andati al console Spurio Carvilio Massimo Ruga. :)
Qui. :)
Io nella mia lingua ci credo.

domna charola
Interventi: 1064
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » mar, 30 mag 2017 10:40

Ripesco il filone alla ricerca di consigli.

Se volessi riprendere il tipo "dimostrazione di cucina", ma in un'ambientazione medievale, come potrei parafrasare in maniera accattivante, ma con riferimento trasparente, il termine show-cooking?

Date sfogo alla vostra fantasia, dal volgare sino al latino, ovviamente maccheronico in questo caso... :wink:

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » mar, 30 mag 2017 11:34

domna charola ha scritto:Ripesco il filone alla ricerca di consigli.

Se volessi riprendere il tipo "dimostrazione di cucina", ma in un'ambientazione medievale, come potrei parafrasare in maniera accattivante, ma con riferimento trasparente, il termine show-cooking?

Date sfogo alla vostra fantasia, dal volgare sino al latino, ovviamente maccheronico in questo caso... :wink:
Certame culinario? Però implicherebbe la competizione...
Cursus pentolarum? Sul modello di cursus honorum, con travisamento di cursus e maccheronico pentola[rum].
Continuerò a pensarci...
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

domna charola
Interventi: 1064
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » mar, 30 mag 2017 11:50

Sì, in effetti certame culinario l'ho già sentito per un concorso di cucina al campo.

...vediamo cos'altro salta fuori...

Grazie

Avatara utente
Millermann
Interventi: 793
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » mar, 30 mag 2017 12:20

Allora ci provo anch'io!
Che ne direbbe di «MIRATIO CVLINARIA»?
Miratio, in latino, sarebbe «stupore, meraviglia», però ricorda [am]mirare, quindi guardare con ammirazione.
Culinaria è facilmente comprensibile (anche se in latino culinarius è un sostantivo e non un aggettivo), e ha anche quel pizzico di "goliardicità" che non guasta! ;)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

domna charola
Interventi: 1064
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » mar, 30 mag 2017 14:22

Non male... soprattutto per la goliardicità... :D

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti