«Stacking»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Carnby
Interventi: 3540
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

«Stacking»

Intervento di Carnby » dom, 05 nov 2017 11:53

Parola inglese usata in vari contesti. In chimica lo stacking è una disposizione impilata di molecole aromatiche. Esiste già impilamento. Più difficile scalzare il focus stacking, locuzione usata in fotografia. Lo spagnolo traduce con apilamiento de enfoque anche se, subito dopo, la guichipedia specifica «también conocido por el nombre en inglés focus stacking» (e non ci si stupisce).

guidoalberto
Interventi: 46
Iscritto in data: lun, 27 giu 2016 10:01

Intervento di guidoalberto » lun, 06 nov 2017 10:18

In ambito elettromeccanico stacking si traduce con impaccatura ed è riferito al nucleo di motori e trasformatori ottenuto impilando dischi di lamierino ferromagnetico.
Focus stacking si potrebbe forse tradurre con messa a fuoco su più piani (ovvero multiplanare)..

Avatara utente
Millermann
Interventi: 789
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 06 nov 2017 15:51

Se ho ben capito, la tecnica del focus stacking consiste nel comporre piú immagini (riprese con lunghezze focali progressivamente crescenti) in una, in modo che risulti perfettamente a fuoco in ogni sua parte.
Mi sembra che simili foto siano indicate anche come
«multifocus images», per cui una proposta potrebbe essere «immagine multifuoco/multifocale» o anche, come m'è capitato di leggere, «composizione multifuoco».

Per analogia con le lenti multifocali, dette anche lenti progressive, potremmo anche pensare a qualcosa del tipo «Immagini/composizioni progressive» o «a fuoco progressivo».

Che ne dite? Anche per la tecnica basterebbe usare le stesse espressioni. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite