«Delivery»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4288
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

«Delivery»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

I prestiti sterminatori continuano a entrare liberamente in italiano. L’ultimo (che mi è capitato di sentire) è delivery, che sta per home delivery: il suo ingresso sta emarginando consegna a domicilio.

Vi fornisco soltanto un esempio giornalistico, ma è un’autentica «perla» d’itanglese:

Esserci o non esserci? Questo il dilemma dei ristoratori dopo il lockdown. In altre parole, lasciare le serrande chiuse o lavorare per il delivery, diventando di fatto delle dark kitchen, ovvero cucine chiuse che preparano pasti solo per la consegna a domicilio? Naturalmente, chi aveva già una piattaforma per il delivery si è adattato rapidamente al cambiamento. Non tutto è oro quello che luccica.

(In italiano avrebbe potuto essere cosí:

Esserci o non esserci? Questo il dilemma dei ristoratori dopo il confinamento. In altre parole, lasciare le serrande chiuse o lavorare per la consegna a domicilio, diventando di fatto delle «cucine chiuse», che preparano pasti solo per chi vuol riceverli e consumarli a casa propria? Naturalmente, chi aveva già una piattaforma per la consegna a domicilio si è adattato rapidamente al cambiamento. Non tutto è oro quello che luccica.)

valerio_vanni
Interventi: 968
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Delivery»

Intervento di valerio_vanni »

Ferdinand Bardamu ha scritto:
sab, 25 apr 2020 9:57
I prestiti sterminatori continuano a entrare liberamente in italiano. L’ultimo (che mi è capitato di sentire) è delivery, che sta per home delivery: il suo ingresso sta emarginando consegna a domicilio.
Ci pensavo proprio ieri sera. Con le riaperture peggiorano le cose per l'italiano ;-)

Leggevo, in alcune notizie, che per la ristorazione al delivery si è aggiunta la possibilità del take-away.
Però non è generalizzata la cosa: in altri casi si leggono consegna e asporto. Quando ci se ne leva con una singola parola, ci sono speranze.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4288
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Delivery»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Concordo con lei: nulla vieta di dire semplicemente consegna, quando si capisca dal contesto che si tratta di una consegna a domicilio.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite