«Tablet PC»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mar, 17 mar 2015 17:04

I soliti tetrapiloctomisti diranno che tavolozza è già traducente di palette (a proposito, ho già sentito usare quest'altro forestierismo in ambito italiano)...

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4125
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mar, 17 mar 2015 17:35

Personalmente, sostengo ancora tavoletta, che si può semmai specificare con l’aggettivo tattile, come fanno i cugini francesi. Questo traducente sembra essere il piú naturale, e ha maggiori possibilità di essere accettato e compreso. Per giunta, come dicevo sopra, il rimando al supporto di scrittura dell’antichità è suggestivo: già Marshall McLuhan, se non ricordo male, parlava di una sorta di regressione tribale provocata dai nuovi mèdia. Nell’àmbito di una simile metafora, la tavoletta tattile non istonerebbe.

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mar, 17 mar 2015 21:37

Tavoletta è usata in modo colloquiale o scherzoso anche da alcuni informatici, senza però fare troppa distinzione tra i tablet, i phablet e gli e-reader.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4125
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

«Phablet»

Intervento di Ferdinand Bardamu » mar, 17 mar 2015 21:43

Per phablet proporrei tablofonino.

Avatara utente
GFR
Interventi: 303
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Intervento di GFR » mer, 18 mar 2015 9:21

La tavoletta in italiano è anche il coperchio di un accessorio ben noto in bagno. Un produttore di elaboratori, sul mercato italiano, non so quanto sarebbe felice di definire o di sentir chiamare il frutto del suo lavoro una tavoletta.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4125
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 18 mar 2015 9:32

Mi sembra un motivo un po’ debole per non scegliere il traducente: non è cosí certo che tavoletta richiami in tutti l’immagine mentale del sedile del gabinetto. «Quella cosa là» io la chiamo piuttosto sedile o asse, per dire. Inoltre, se esiste tavoletta grafica, perché non può esistere anche tavoletta tattile? :)

Avatara utente
GFR
Interventi: 303
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Intervento di GFR » mer, 18 mar 2015 11:33

Non ho niente in contrario all’uso della tavoletta anche in campo informatico: venga pure istituzionalizzato tra i traducenti‚ non mi metto certo di traverso (il fatto sarebbe comunque ininfluente). :)

Intendevo solo richiamare il caso (ipotetico) che‚ soprattutto in un ambito pubblicitario‚ ci possa essere la resistenza del produttore a veder definito il proprio prodotto‚ un elaboratore portatile che dovrà essere presentato come qualcosa di nuovo‚ prodigioso‚ oggetto di notturne concupiscenze‚ la tavoletta XY. Potrebbe presentarsi il rischio di facili giochi di parole a gettare su di esso un’ombra di scherno o a minimizzarne le qualità.

Questa è per me l’occasione di scambiare una semplice opinione; gli esperti di vendita come i linguisti avranno anche degli studi a suffragare le loro scelte.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4125
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 18 mar 2015 12:19

Su questo concordo: i pubblicitari devono tener conto anche (o soprattutto, o soltanto) del mercato. Temo però che, proprio per questo motivo, sceglieranno il termine inglese piuttosto che qualunque parola italiana, anche piú «seducente» di tavoletta. La lingua della tecnologia è l’inglese, e ormai il dispositivo si chiama tablet, purtroppo. Per quanto mi riguarda (e per quel che serve), benché la mia preferenza vada a tavoletta, sono pronto ad accogliere qualunque alternativa, anche il semplice adattamento fonomorfologico tabletta.

Come disse da qualche parte nel fòro Roberto Crivello, perché s’imponga uno qualunque di questi traducenti è necessario che l’usi qualche personaggio famoso o qualche azienda nota, oppure che sia diffuso attraverso i media in maniera martellante, e visto come un termine «fico», alla moda, nuovo, ecc. V’immaginate se l’Apple avesse chiamato il suo iPad «tabletta»?

valerio_vanni
Interventi: 921
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » mer, 18 mar 2015 12:58

Anche secondo me è basso il rischio di sovrapposizione tra le due cose.
Io chiamo ciambella il sedile del gabinetto, ma questo non mi provoca un senso di disgusto quando mangio la ciambella.

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1636
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello » mer, 18 mar 2015 17:08

Ferdinand Bardamu ha scritto:Come disse da qualche parte nel fòro Roberto Crivello, perché s’imponga uno qualunque di questi traducenti è necessario che l’usi qualche personaggio famoso o qualche azienda nota, oppure che sia diffuso attraverso i media in maniera martellante, e visto come un termine «fico», alla moda, nuovo, ecc. V’immaginate se l’Apple avesse chiamato il suo iPad «tabletta»?
Non voglio passare per originale qui, d'accordo? Molto prima di me l'aveva detto Bruno Migliorini.

:wink:

DMW
Interventi: 46
Iscritto in data: mar, 29 lug 2014 22:09

Intervento di DMW » sab, 21 mar 2015 13:43

DMW ha scritto:
Zabob ha scritto:C'è anche il phablet (troppo grande per essere un telefonino, troppo piccolo per essere una tavoletta); se chiamassimo il tablet "tavoletta", non potremmo certo chiamare il phablet "favoletta". :P
Per tablet, analogamente a cellulare e palmare, ci sarebbe l'aggettivo tabulare (De Mauro: "che ha una forma piatta come quella di una tavola"; Devoto-Oli: "Dalla forma appiattita") da usare come sostantivo, mentre per phablet si potrebbe usare tablòfono.

Mi cito da solo. Vostre opinioni?

Carnby
Interventi: 3543
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » sab, 21 mar 2015 20:12

Io seguirei le proposte della RAE (ma gli anglomani esistono anche nel mondo ispanofono): table(t)ta e tablefono.
Per eBook reader propongo lettrice sul modello di liseuse francese.

Don Antonio
Interventi: 36
Iscritto in data: ven, 20 mag 2016 20:06

Intervento di Don Antonio » mar, 09 mag 2017 15:11

tablet PC = elaboratore tabulare o elaboratore tavoletta = tabulare o tavoletta?
phablet = telefono tabulare o telefono tavoletta = tabulofono o tablofono?

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite