Dizionari della lingua italiana

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

Andrea D'Emilio
Interventi: 132
Iscritto in data: sab, 14 mar 2009 16:40
Località: Pescara

Intervento di Andrea D'Emilio »

Il Battaglia, supplementi compresi, registra solo parole italiane, giusto? Il supplemento 2004 quanti lemmi riporta? Grazie.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10384
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Non so quante parole ci siano nel supplemento, ma è un mare magno di anglicismi crudi. :(
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico »

Credo che sarebbe utile rendere "Importante" questo filone, dato che la richiesta di consigli sull'acquisto dei dizionari è abbastanza frequente, ed è davvero necessario diffondere un po' di consapevolezza sull'uso dei dizionari e sulle caratteristiche di ciascuno.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Federico ha scritto:Credo che sarebbe utile rendere "Importante" questo filone…
Fatto. :)
Motto Riacceso
Interventi: 2
Iscritto in data: lun, 22 ott 2012 2:47

Intervento di Motto Riacceso »

Buongiorno,
avendo già il Dizionario di italiano ragionato e il Dizionario italiano Sabatini Coletti, e avendo intenzione di acquistare (su vostro consiglio indiretto) il Gabrielli 2 voll., varrebbe la pena d'aggiungere alla collezione uno tra il Gradit e il Treccani? Oppure, addirittura, d'aggiungerli entrambi?
Ultima modifica di Motto Riacceso in data gio, 10 ott 2013 0:27, modificato 2 volte in totale.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10384
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Il GRADIT sí, ma è costoso. Il Treccani è consultabile in linea, il che ci risparmia un’altra spesa ingente. ;)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
Coniglio de' Conigli
Interventi: 8
Iscritto in data: ven, 06 nov 2015 5:00

Intervento di Coniglio de' Conigli »

Un affettuoso saluto a tutti gli Amici del forum! :)
Vi seguo con crescente interesse da un po' e ho deciso alfine di firmare la mia iscrizione e presentarmi ufficialmente. Che dire? sol che mi auguro per il futuro di trovare del tempo per partecipare attivamente alle discussioni e collaborare con Voialtri.



Quanto al presente intervento, ho pensato bene di riesumare questo "tralatizio" filone per chiedere due chiarimenti al buon Marco - col quale mi congratulo per gli sforzi profusi nel recensire così tanti dizionari. In particolare, carissimo, gradirei domandarLe 1) se l'edizione del 1997 del De Agostini conservi ancora l'indole normativa delle stampe precedenti (già per i tipi Sandron, se non vado errato) e 2) se valga la pena recuperare un Devoto-Oli (in offerta) del '95, quando cioè il più giovane dei due autori era ancora in vita e al timone della redazione; mi pare infatti che le nuove edizioni si siano un po'... perse per strada.
Grazie!

Cari Saluti
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10384
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

La risposta alle due domande è: sí! :-)

Benvenuto tra noi! :)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
Coniglio de' Conigli
Interventi: 8
Iscritto in data: ven, 06 nov 2015 5:00

Intervento di Coniglio de' Conigli »

Si apre la stagione degli acquisti! L'è il portafogli il solo riluttante ad aprirsi... :P

Invero avevo (e ho tuttora) un debole per il Treccani in cinque volumi, ma, ahimè, non son dell'idea d'accendere un mutuo presso qualche "sinistro" istituto di credito. Mi consolo (sai che consolazione...) con una massima di Epicuro:
La parsimonia è proporzione, chi la trascura è uguale a chi si lascia trascinare dai desideri eccessivi.
Grazie del benvenuto!
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10384
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Il Treccani è consultabile gratuitamente qui. ;)

Prego! :)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Carlo_Porta04
Interventi: 145
Iscritto in data: dom, 27 dic 2020 2:50

Re: Dizionari della lingua italiana

Intervento di Carlo_Porta04 »

Buon giorno a tutti. Ho sentito che molti parlano anche di un altro dizionario, cioè il GRADIT —che si trova anche nel sito della Crusca. Non credo di aver capito, però, quale sia il migliore —o piú fornito— fra il Battaglia e il GRADIT per l'appunto. Qualcheduno saprebbe pure dirmi dove comprarli su Internet?
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10384
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: Dizionari della lingua italiana

Intervento di Marco1971 »

Si tratta di due dizionari diametralmente opposti: il GRADIT è un dizionario dell’uso in 6 volumi e vari supplementi; il Battaglia è un dizionario storico in 21 volumi e 2 supplementi. Quest’ultimo è consultabile in linea gratuitamente. Per quanto riguarda il lemmario, sono complementari.

Se proprio desidera acquistare le versioni cartacee, si rivolga all’agenzia UTET a lei piú vicina (ma costano parecchio).
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Carlo_Porta04
Interventi: 145
Iscritto in data: dom, 27 dic 2020 2:50

Re: Dizionari della lingua italiana

Intervento di Carlo_Porta04 »

Marco1971 ha scritto: mer, 24 feb 2021 21:15 Si tratta di due dizionari diametralmente opposti: il GRADIT è un dizionario dell’uso in 6 volumi e vari supplementi; il Battaglia è un dizionario storico in 21 volumi e 2 supplementi. Quest’ultimo è consultabile in linea gratuitamente. Per quanto riguarda il lemmario, sono complementari.
Mi scusi, ma qual è la differenza fra "dizionario dell'uso" e "dizionario storico"? Avevo intenzione di comperare uno dei due per leggere e apprendere piú lessico e avere spiegazioni piú esaurienti delle parole.
Marco1971 ha scritto: mer, 24 feb 2021 21:15 Se proprio desidera acquistare le versioni cartacee, si rivolga all’agenzia UTET a lei piú vicina (ma costano parecchio).
Che cosa è un'agenzia UTET? e come potrei cercarle?
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4586
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Dizionari della lingua italiana

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Carlo_Porta04 ha scritto: ven, 26 feb 2021 15:11
Marco1971 ha scritto: mer, 24 feb 2021 21:15 Si tratta di due dizionari diametralmente opposti: il GRADIT è un dizionario dell’uso in 6 volumi e vari supplementi; il Battaglia è un dizionario storico in 21 volumi e 2 supplementi. Quest’ultimo è consultabile in linea gratuitamente. Per quanto riguarda il lemmario, sono complementari.
Mi scusi, ma qual è la differenza fra "dizionario dell'uso" e "dizionario storico"?
Eccola:
Wolfgang Schweickard alla voce «Dizionario» dell’Enciclopedia dell’Italiano Treccani ha scritto:I dizionari dell’uso comprendono le voci (in media all’incirca 90.000-130.000 lemmi) con cui un parlante italofono potenzialmente può entrare in contatto in modo passivo o attivo. Naturalmente, questi dizionari non possono raccogliere per intero il lessico italiano, ma le assenze sono prevalentemente costituite da neoformazioni e prestiti recenti o voci specialistiche di ambito tecnico-scientifico; sebbene dichiaratamente sincronici, questi dizionari ospitano anche voci della tradizione letteraria di fatto uscite dall’uso contemporaneo, anche scritto. […] Lo scopo dei dizionari storici è invece la documentazione dell’intera storia delle parole, dalle origini ai giorni nostri, in tutte le varianti formali e semantiche.
Carlo_Porta04 ha scritto: ven, 26 feb 2021 15:11
Marco1971 ha scritto: mer, 24 feb 2021 21:15 Se proprio desidera acquistare le versioni cartacee, si rivolga all’agenzia UTET a lei piú vicina (ma costano parecchio).
Che cosa è un'agenzia UTET? e come potrei cercarle?
Temo sia troppo tardi. UTET Grandi Opere è fallita qualche mese fa.
Carlo_Porta04
Interventi: 145
Iscritto in data: dom, 27 dic 2020 2:50

Re: Dizionari della lingua italiana

Intervento di Carlo_Porta04 »

Grazie per le preziosissime informazioni. Peccato, avevo intenzione di comperare il Battaglia o comunque il GRADIT. Qualcheduno conosce qualche altro posto in cui comperarli?
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite