Slide - un consiglio

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Bue
Interventi: 862
Iscritto in data: lun, 08 nov 2004 12:20

Intervento di Bue » mar, 25 ott 2011 11:10

Tecnicamente non sono diapositive, dato che si tratta di immagini digitali. Quindi tanto vale usare "lucidi"...
Personalmente, se dovessi fare una presentazione in italiano e dovessi dare ordini a un operatore di mandare avanti la proiezione, credo direi qualcosa come "prossima pagina, grazie"

Modna
Interventi: 205
Iscritto in data: lun, 22 ago 2011 20:09

Intervento di Modna » ven, 04 nov 2011 21:16

Sono d'accordo con Bue per "lucidi", benché lo alterni senza grossi problemi con "diapositive".

Temo però che, come per altri anglicismi, l'eccesso di traducenti italiani proposti (per uno stesso campo d'uso) indebolisca la possibilità di traduzione, perché valorizza la "unicità" del forestierismo, che acquisisce una parvenza maggiormente tecnica, a fronte dei termini italiani (troppi, dunque percepiti come imprecisi).

Maestro Italiano
Interventi: 100
Iscritto in data: mar, 07 ago 2018 12:37

Intervento di Maestro Italiano » mar, 13 nov 2018 1:17

Riapro questa interessante discussione per aggiungere qualcosa, un diversivo per evitare di usare termini specifici. Di solito dico "Avanti con la sequenza".
In tale frase è sottinteso praticamente tutto.
Arriveremo al giorno in cui, per chiamare "pietre" le pietre bisognerà sguainare la spada. La mia mano stringe l'impugnatura.

domna charola
Interventi: 1050
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » mar, 13 nov 2018 10:43

Quando faccio una conferenza - or che ci penso - per motivi di rapidità mi son sempre limitata a un neutro "...la prossima... grazie", risolvendo il problema a monte.
Credo che l'intenzione comunque sia "la prossima immagine", e qualche volta in effetti lo dico. Perché sia che contenga solo una parte grafica, sia che abbia dei testi, sempre di immagine si tratta, alla fine.
Così si sposta il problema dal supporto, che può cambiare nel tempo, alla sostanza, che resta la stessa.
Quello che una volta si proponeva in lucido, poi è stato trasferito nelle diapositive (per chi poteva... i lucidi li passavano, la pellicola non era rimborsata), e alla fine informatizzato. Ma l'oggetto, cioè il contenuto, non cambia.
Trovo in fondo più impreciso chiamare "lucido" o diapositiva" una cosa che non lo è più, perché il termine fa riferimento a un preciso supporto, quindi se questo cambia, teoricamente non andrebbe più bene.

Carnby
Interventi: 3503
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mar, 13 nov 2018 11:16

domna charola ha scritto:Trovo in fondo più impreciso chiamare "lucido" o diapositiva" una cosa che non lo è più, perché il termine fa riferimento a un preciso supporto, quindi se questo cambia, teoricamente non andrebbe più bene.
Beh, tante cose le chiamiamo con il nome tradizionale, anche se non è più completamente corrispondente alla realtà. Per esempio il modem ADSL/fibra che non MOdula-DEModula più nulla (qualcuno lo chiamava infatti adattatore).

domna charola
Interventi: 1050
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » mar, 13 nov 2018 13:24

Concordo, ma in questo caso che sta generando dubbi e disquisizioni, tanto valle risalire all'origine scavalcando il supporto. L'origine è un qualcosa che viene percepito nel suo assieme con la vista, quindi è un'immagine. E così evito che il precisino di turno mi venga a far notare che uso un linguaggio obsoleto e che invece quelle sono "slide"... :-)

Avatara utente
marcocurreli
Interventi: 440
Iscritto in data: ven, 25 set 2009 22:36
Località: Cagliari

Intervento di marcocurreli » mar, 13 nov 2018 23:04

Sono d'accordo con Modna quando dice che è meglio evitare eccessivo numero di traducenti. (Per me sarebbe meglio uno solo.)

Nel tempo si è diffuso -- più di altri -- il termine diapositiva che, anche se non risponde tecnicamente a quello di cui si sta parlando (ma neppure il termine inglese slide), ne rende bene l'idea.

Della diapositiva in senso stretto ha in comune il modo con cui viene presentata: sono infatti immagini proiettate su un muro o su un supporto bianco; le immagini provengono dall'interno di una macchina (il lucido -- che tra l'altro è ancora possibile usare -- viene appoggiato sulla macchina); l'operatore durante la sequenza guarda l'immagine proiettata (nei lucidi lo sguardo si posa sulla macchina).

Tutto questo fa sì che -- anche per la gente comune -- venga spontaneo paragonare una presentazione fatta al computer a una proiezione di diapositive.

Quindi, concludendo, a mio parere l'unico traducente è diapositiva.

E poi... penso che si possa proiettare una diapositiva direttamente in italiano, senza tradurla dall'inglese.
Linux registered user # 443055

Maestro Italiano
Interventi: 100
Iscritto in data: mar, 07 ago 2018 12:37

Intervento di Maestro Italiano » mar, 13 nov 2018 23:47

Avrei una domanda da fare. A slide viene preposto l'articolo femminile.

Questo perché slide rimanda alla parola italiana diapositiva, oppure ci sono altri motivi?
Arriveremo al giorno in cui, per chiamare "pietre" le pietre bisognerà sguainare la spada. La mia mano stringe l'impugnatura.

Carnby
Interventi: 3503
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mer, 14 nov 2018 14:23

Maestro Italiano ha scritto:Avrei una domanda da fare. A slide viene preposto l'articolo femminile.
Non escluderei un’assonanza con slitta.

Avatara utente
marcocurreli
Interventi: 440
Iscritto in data: ven, 25 set 2009 22:36
Località: Cagliari

Intervento di marcocurreli » mer, 14 nov 2018 19:38

Carnby ha scritto:
Maestro Italiano ha scritto:Avrei una domanda da fare. A slide viene preposto l'articolo femminile.
Non escluderei un’assonanza con slitta.
Pronunciato "slaita"?
Io invece lo farei derivare da diapositiva.
Linux registered user # 443055

Avatara utente
Millermann
Interventi: 739
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » mer, 14 nov 2018 20:56

Maestro Italiano ha scritto:A slide viene preposto l'articolo femminile.
Curioso, allora, che il Treccani specifichi «usato in ital. al masch.»! :?
Comunque, lo stesso Treccani «traduce» il forestierismo come diapositiva; a questo proposito, faccio notare che di tale termine esiste anche un'abbreviazione (attestata in alcuni dizionari): diapo.
Proprio questa variante, a mio parere, potrebbe essere una valida alternativa all'anglicismo (da una rapida (s)gugolata, sembra già adoperata per le presentazioni effettuate con programmi informatici). Che ne pensate? :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
marcocurreli
Interventi: 440
Iscritto in data: ven, 25 set 2009 22:36
Località: Cagliari

Intervento di marcocurreli » mer, 14 nov 2018 22:55

Diapo lo trovo piuttosto gergale; per me va bene in una conversazione tra amici.
Linux registered user # 443055

Carnby
Interventi: 3503
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mer, 14 nov 2018 23:15

marcocurreli ha scritto:Diapo lo trovo piuttosto gergale
C’è anche dia.

Maestro Italiano
Interventi: 100
Iscritto in data: mar, 07 ago 2018 12:37

Intervento di Maestro Italiano » gio, 15 nov 2018 0:10

Millermann ha scritto:
Maestro Italiano ha scritto:A slide viene preposto l'articolo femminile.
Curioso, allora, che il Treccani specifichi «usato in ital. al masch.»! :?
Comunque, lo stesso Treccani «traduce» il forestierismo come diapositiva; a questo proposito, faccio notare che di tale termine esiste anche un'abbreviazione (attestata in alcuni dizionari): diapo.
Proprio questa variante, a mio parere, potrebbe essere una valida alternativa all'anglicismo (da una rapida (s)gugolata, sembra già adoperata per le presentazioni effettuate con programmi informatici). Che ne pensate? :)
Ha ragione. Non mi so spiegare il motivo. Ho cercato in internet "lo slide", al maschile, e con mia sorpresa è venuto fuori addirittura che per alcuni è un attrezzo, sostanzialmente un'asse, per esercizi ginnici.
Arriveremo al giorno in cui, per chiamare "pietre" le pietre bisognerà sguainare la spada. La mia mano stringe l'impugnatura.

Avatara utente
G. M.
Interventi: 182
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 16:54

Intervento di G. M. » ven, 16 nov 2018 12:14

Millermann ha scritto:[...] faccio notare che di tale termine esiste anche un'abbreviazione (attestata in alcuni dizionari): diapo.
Mi sembra una proposta molto buona, ma, a proposito: come si pronuncia questo diapo? Visto che diapositiva ha /dia-/, non dovrebbe pronunciarsi /diˈapo/? Tutti i dizionari che ho consultato, però, danno /dja-/ (molti anche per diapositiva). :? Unica eccezione, lo Zingarelli (2012).
La pronuncia con /j/ è accettabile o va evitata?

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite