«Sabato» indeclinato

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

«Sabato» indeclinato

Intervento di Carnby »

In un'edizione del Tartarino di Tarascona di Alphonse Daudet, «scritto» in italiano da Aldo Palazzeschi, ho trovato sabato indeclinato.
Aldo Palazzeschi, traducendo Daudet, ha scritto:Durante l'inverno, tutti i sabato notte, il grande teatro di Algeri dà un grande veglione né più né meno come si fa all'Opéra di Parigi.
È corretto? Secondo me no, tant'è che nello stesso romanzo si trova scritto, stavolta correttamente, domeniche.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9609
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti