«Grooming»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Ozioso
Interventi: 143
Iscritto in data: mar, 01 mag 2012 12:43

Intervento di Ozioso » lun, 06 ago 2012 18:30

Tornando al traducente per grooming, deduco dalla traduzione del Picchi che il solo governatura sia sufficiente. Sbaglio?
Non pigra quies.

Uri Burton
Interventi: 235
Iscritto in data: mar, 28 dic 2004 7:54

Intervento di Uri Burton » lun, 06 ago 2012 22:16

Ozioso ha scritto:Tornando al traducente per grooming, deduco dalla traduzione del Picchi che il solo governatura sia sufficiente. Sbaglio?
In italiano l'espressione tecnica è "governo della mano". Digitandola su google.it si ottengono diversi siti che ne parlano.
Uri Burton

Avatara utente
Zabob
Interventi: 912
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » lun, 06 ago 2012 22:36

Siamo nella solita situazione: abbiamo già uno o più termini o locuzioni italiane, ma per qualche oscura (?) ragione ci sembrano inadeguati, non "fini", non "alla moda", poco attraenti. Perché usare una parola italiana quando gli anglofoni ne adoperano un'altra? Per non voler apparire "provinciali" otteniamo proprio questo risultato.
Sciovinismo, ma alla rovescia.

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » mar, 07 ago 2012 0:06

In realtà ci stiamo sforzando di cercare i traducenti migliori (esistenti o da suggerire) da inserire nella lista, senza che questa ne venga squalificata poi con facili accuse di essere approssimativa o assemblata alla bell'e meglio.

Avatara utente
Zabob
Interventi: 912
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » mar, 07 ago 2012 1:05

Sì ma sarebbe molto più produttivo e appagante cercare sostituenti per un anglicismo che indica una cosa che prima non c'era (e quindi nemmeno il nome, es. lo scanner).
Invece, in casi come questo, stiamo qui a "recuperare" una parola italiana che già c'era (la chiami strigliatura, governo del cavallo, governo della mano... come vede non c'è che l'imbarazzo della scelta) muovendoci «in direzione ostinata e contraria» rispetto alla pressione esercitata dall'anglicismo di turno.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Ozioso
Interventi: 143
Iscritto in data: mar, 01 mag 2012 12:43

Intervento di Ozioso » mar, 07 ago 2012 15:51

In definitiva, groom: artiere [ippico] e grooming: governo della mano?
Non pigra quies.

Uri Burton
Interventi: 235
Iscritto in data: mar, 28 dic 2004 7:54

ARTIERE E GOVERNO DELLA MANO

Intervento di Uri Burton » mar, 07 ago 2012 17:15

Ozioso ha scritto:In definitiva, groom: artiere [ippico] e grooming: governo della mano?
Direi di sí. Se dovessi compilare una lista io aggiungerei tra parentesi “ ippica e equitazione”. E con questo auguro buon proseguimento a lei, Ozioso, e agli altri amici del foro, perché mi potrebbe essere difficile intervenire ancora con questa frequenza.
Uri Burton

Avatara utente
Zabob
Interventi: 912
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » mar, 07 ago 2012 17:45

Gentile Uri, anche se non ho il piacere di conoscerla personalmente e sono nuovo di questo fòro, oltre a ringraziarla per il prezioso e competente contributo, le auguro di rimettersi al più presto.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Ozioso
Interventi: 143
Iscritto in data: mar, 01 mag 2012 12:43

Intervento di Ozioso » mar, 07 ago 2012 19:49

Gentilissimo Uri, La ringrazio davvero di cuore per le delucidazioni di cui cj ha provvisti e per l'impegno che cj ha concesso malgrado le Sue condizioni. Le auguro nuovamente di rimettersi al piú presto e La ringrazio ancora, nella speranza di potermi ancora intrattenere con Lei a breve.
Non pigra quies.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » lun, 30 giu 2014 8:41

Segnalo che la Crusca ha suggerito un traducente per grooming, nell’accezione di ‹adescamento di minori in rete›. La parola italiana proposta è proprio adescamento.

Avatara utente
Zabob
Interventi: 912
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » lun, 30 giu 2014 10:35

Adottiamo i forestierismi perché sono "specifici" (banalmente, chiamiamo il mouse così perché non è mica un topo, mentre in altre lingue non si pongono il problema), poi usiamo grooming per indicare almeno quattro cose distinte:
1) lo spulciamento reciproco fra animali;
2) il governo del cavallo (significato sviscerato qui, praticamente ignorato dall'articolo della Crusca, forse perché settoriale – ippica e affini);
3) 'cura della persona, dell'abbigliamento, della forma fisica' (questa mi è nuova);
4) adescamento di minori.
Notare che in inglese abbiamo sempre un termine che precede grooming e ne circoscrive e specifica l'àmbito d'uso, mentre in italiano facciamo a metà: social-, horse-, personal- e child- grooming rispettivamente per i quattro significati.

Nota a margine:
L'Accademia della Crusca ha scritto:Proporre per le voci appena viste (e non sono certo solo queste) un traducente italiano, quanto meno da affiancare alle forme inglesi, non significa adottare un atteggiamento puristico* in difesa della lingua contro il suo progressivo "imbarbarimento", ma costituisce piuttosto una scelta responsabile.
Mi sarebbe garbato «non significa solo adottare ecc. ma costituisce anche ecc.»; cioè, ragazzi, se non lo difendete voi 'sto cavolo d'italiano chi lo deve fare? Scritta così, la frase pare sottintendere che difendere la lingua italiana «contro il suo progressivo "imbarbarimento"» sia un riprovevole esercizio masturbatorio per parrucconi retrivi e un po' sfigati.
Mi ricorda quell'attacco "codadipagliesco" di una recensione del film Noah che ho citato altrove: «Non è per fare gli autarchici a oltranza o difendere l’italico idioma». Insomma smettiamola di fare resistenza e lasciamoci travolgere...

* ho l'impressione che il termine "purista" sia regolarmente tirato in ballo solo per attribuirgli una connotazione deteriore e direi quasi naïf
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » lun, 30 giu 2014 14:32

Ferdinand Bardamu ha scritto:Segnalo che la Crusca ha suggerito un traducente per grooming.
Troppa grazia, sant'Antonio! :roll:
Ovviamente sottoscrivo col sangue tutto ciò che Zabob ha scritto nella sua nota a margine.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Avatara utente
Zabob
Interventi: 912
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » lun, 30 giu 2014 16:07

La frase nel complesso è mal formulata. Il senso è che la "scelta responsabile" deve attuarla il parlante, a ragion veduta (non si capisce quale sia la "ragion" se escludiamo la difesa della lingua, ma vabbè): noi ti suggeriamo dei traducenti, poi decidi un po' tu (responsabilmente) come ti vuoi esprimere.
Ma, se si sfronda la frase, si ottiene: «Proporre un traducente italiano costituisce una scelta responsabile». Chissà, forse è proprio quello che intendeva la redazione.
Ma su questa benedetta "scelta responsabile" mi sa che apro un filone apposta.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » lun, 30 giu 2014 19:07

Propongo "blandizie", che per l'etimologia si adatta bene ai significati etologici (penso al gatto quando impasta) e all'adescamento.
Non so se lo stalliere sia proprio l'equivalente del groom, ho la sensazione che quest'ultimo si occupi del benessere dei cavalli più che delle sole faccende di scuderia.
Quanto alla cura della persona non mi è ancora capitato di sentirlo, ma se per cure s'intende il coccolarsi, allora blandire potrebbe andare bene.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4123
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » gio, 29 mar 2018 14:21

Pare che grooming sia diventato sinonimo (anche) di «cura del corpo e dell’aspetto maschile». Se provate a sgugolare «prodotti di grooming», meglio se tra virgolette, troverete molti risultati riguardanti rasoi, dopobarba, schiume da barba, ecc. Credo che prodotti da toeletta (maschile mi sembra non strettamente necessario) sia il traducente migliore.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite