Curiosità

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Curiosità

Intervento di valentay » lun, 24 apr 2006 12:18

Riporto una diagnosi ed una sentenza del mio amato professore Luca Serianni (sperando che sia la sezione del forum adatta).
Lorsignori possono star tranquilli sull'entrata dei forestierismi nella nostra lingua! :P

DIAGNOSI DELLA LINGUA ITALIANA IN TERMINI MEDICI
Nata da parto eutocico, il soggetto appare in buone condizioni generali, nonostante l'età elevata (circa 1050 anni). Reattività ai forestierismi nei limiti inferiori alla norma. Riflessi presenti, simmetrici e normovivaci. Si sono evidenziate lievi manifestazioni di tipo neurosico ansioso-depressivo.

IL GIUDICE:
Imputato: lingua italiana
Accusa: corruzione e barbarismo
Sentenza: il tribunale, vista la tenuta della grammatica, il rapporto italofonia/dialettofonia, la presenza dell'italiano nel mondo, dichiara il non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste.

[da un'intervista a Luca Serianni]
Ultima modifica di valentay in data lun, 24 apr 2006 18:22, modificato 1 volta in totale.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Re: Curiosità

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 12:50

valentay ha scritto:Riporto una diagnosi ed una sentenza del mio amato professore Luca Serianni (sperando che sia la sezione del forum adatta).
Lorsignori potete star tranquilli sull'entrata dei forestierismi nella nostra lingua! :P
E Luca Serianni le ha insegnato a dire *lorsignori potete? ;)

Sarebbe cosí gentile da fornirci la fonte della citazione (collegamento o riferimento bibliografico)? Grazie. :)

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3572
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: Curiosità

Intervento di Infarinato » lun, 24 apr 2006 12:57

Marco1971 ha scritto:Sarebbe cosí gentile da fornirci la fonte della citazione (collegamento o riferimento bibliografico)?
Eccotelo.

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » lun, 24 apr 2006 13:22

Signor Marco le sviste capitano a tutti specialmente quando si cambiano i pronomi all'ultimo momento!
Spero di poter ottenere venia! :cry:

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 17:50

valentay ha scritto:Signor Marco le sviste capitano a tutti specialmente quando si cambiano i pronomi all'ultimo momento!
Spero di poter ottenere venia! :cry:
Ma sí, certo. :) Comunque non è una cattiva abitudine rileggere e, se del caso, correggere col pulsante modifica. ;)

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » lun, 24 apr 2006 18:10

Ha ragione. Purtroppo per la fretta non ho riletto il messaggio.
Mi scusi ma come faccio ad utilizzare il pulsante modifica?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 18:18

Ci clicca sopra (in alto a destra) e si apre il riquadro in cui ha composto il suo messaggio; poi fa le modifiche e preme invia.

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » lun, 24 apr 2006 18:25

Perfetto. Non sapevo si potesse modificare un messaggio già inviato.
La ringrazio. :wink:

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 18:30

Di nulla. :D Si può anche usare la funzione anteprima, che permette di vedere come apparirà il messaggio prima che sia inviato.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 20:43

Tornando all’oggetto di questo filone, Luca Serianni, nella citazione dell’intervento d’apertura, parla della relativa buona salute della lingua riferendosi principalmente alla sintassi e alla diffusione dell’italiano nel mondo. Ciò non significa però che egli sia a favore dell’(ab)uso di forestierismi, come si può leggere un po’ piú sopra grazie al nesso fornito da Infarinato (grassetti miei):
«Non vedo come si possa imputare al dominio statunitense l'adozione di una parola come "ticket", goffo e infelice sostituto di "contributo sanitario". E non lo dico in omaggio a chissà quale purismo... Mi pare sia piuttosto una questione di pigrizia: politici e giornalisti si compiacciono degli anglicismi, magari pronunciandoli in modo approssimativo. Del resto, guardo con rispetto a chi si batte - comuni cittadini, intellettuali, politici - per la salvaguardia della nostra lingua, testimonianza di "lealtà linguistica", attaccamento alla propria lingua senza il quale un idioma è irreparabilmente condannato».

E ancora:

«Salutiamo con gioia l' arrivo di "farmaco generico", un neologismo ben formato che dimostra che non è necessario ricorrere a un equivalente termine inglese

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » lun, 24 apr 2006 21:53

Credo che nessuna persona di buon senso sia a favore dell'abuso di forestierismi e tantomeno il professor Serianni.
Preciso che la mia curiosità voleva essere ironica poiché un atteggiamento troppo accanito a volte non aiuta nelle discussioni. :D

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 24 apr 2006 22:18

valentay ha scritto:Credo che nessuna persona di buon senso sia a favore dell'abuso di forestierismi e tantomeno il professor Serianni.
Allora, vista la situazione, una buona maggioranza d’italiani non sono persone di buon senso...
valentay ha scritto:...poiché un atteggiamento troppo accanito a volte non aiuta nelle discussioni. :D
Le sarei grato se volesse precisare il suo pensiero.

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » mar, 25 apr 2006 1:59

Allora, vista la situazione, una buona maggioranza d’italiani non sono persone di buon senso...
Purtroppo una buona parte si. :(

Le sarei grato se volesse precisare il suo pensiero.
Il mio non era affatto un tono polemico. :)
Trovo giusto un atteggiamento di attaccamento alla nostra lingua ma non di esagerazione. Mi hanno insegnato ad essere moderata in tutte le cose, purtroppo. :wink:

A proposito! Volevo chiedere cosa ne pensa lei delle faccine.




L'uso fa legge qualunque siasi, quando sia universale e comune agli scrittori e al popolo.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9424
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 25 apr 2006 2:09

valentay ha scritto:A proposito! Volevo chiedere cosa ne pensa lei delle faccine.
Le faccine, a parer mio, usate con gusto, sono utili a disambiguare lo scritto (che non ha, come il parlato, la facoltà dell’intonazione).
L'uso fa legge qualunque siasi, quando sia universale e comune agli scrittori e al popolo.
Sí, l’uso... ma c’è uso e uso... E oggi, soprattutto, il malabuso! ;)

valentay
Interventi: 13
Iscritto in data: sab, 22 apr 2006 15:29

Intervento di valentay » mar, 25 apr 2006 11:24

Citazione:
L'uso fa legge qualunque siasi, quando sia universale e comune agli scrittori e al popolo.

Sí, l’uso... ma c’è uso e uso... E oggi, soprattutto, il malabuso!
L'abuso c'è e si vede (anzi si sente!) ma purtroppo l'uso fa legge qualunque siasi.
Però la sa una cosa? Ci ho ripensato sugli estremismi. Uno pro lingua deve esserci perché ne esiste uno nettamente contro! :wink:
Le faccine, a parer mio, usate con gusto, sono utili a disambiguare lo scritto (che non ha, come il parlato, la facoltà dell’intonazione).
Sono del suo stesso parere.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti