«Purismo e neopurismo»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3562
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: [FT] Zzz…

Intervento di Infarinato » gio, 04 mag 2006 17:09

Bue ha scritto:....zzzzzzZZZZZzzzzzzz ... :mrgreen:
Sta’ bono te co’ quarchi e con le tu’ 11 dimensioni, che son peggio! :mrgreen:

Bue
Interventi: 862
Iscritto in data: lun, 08 nov 2004 12:20

Re: [FT] Zzz…

Intervento di Bue » gio, 04 mag 2006 17:52

Infarinato ha scritto:
Bue ha scritto:....zzzzzzZZZZZzzzzzzz ... :mrgreen:
Sta’ bono te co’ quarchi e con le tu’ 11 dimensioni, che son peggio! :mrgreen:
Ma la mia era solo una battuta... grafica!

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 15:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 » ven, 05 mag 2006 11:39

Infarinato ha scritto:... l’elemento occlusivo non c’è mai stato! È solo stato reintrodotto «a forza» (dai non toscani) per «suggestione grafica». ;)
Qui ci deve essere un refuso.
Se un elemento viene reintrodotto vuol dire che prima c'era...
Ma, a parte questo, mi interessa il suo parere su un'obiezione del mio precedente intervento:
Se fosse un esito «normale» del latino parlato, non le sembra che dovremmo trovare [almeno in qualche momento del passato] una diffusione più ampia, tipicamente a macchie di leopardo?


Potrebbe anche suggerirmi un testo in cui vengono trattati questi argomenti?
Grazie. :)

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3562
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » ven, 05 mag 2006 12:40

bubu7 ha scritto:
Infarinato ha scritto:... l’elemento occlusivo non c’è mai stato! È solo stato reintrodotto «a forza» (dai non toscani) per «suggestione grafica». ;)
Qui ci deve essere un refuso.
Se un elemento viene reintrodotto vuol dire che prima c'era...
Sí, è vero: è un refuso… oppure no ;): il «re-» si riferisce al fatto che è stato introdotto un elemento che (suggestionati della grafia) si pensava ci fosse e che quindi si è creduto di «ripristinare».
bubu7 ha scritto:Ma, a parte questo, mi interessa il suo parere su un'obiezione del mio precedente intervento:
Se fosse un esito «normale» del latino parlato, non le sembra che dovremmo trovare [almeno in qualche momento del passato] una diffusione più ampia, tipicamente a macchie di leopardo?
Non necessariamente. Abbiamo già brevemente discusso altrove delle ragioni della speciazione linguistica: molto dipende dal momento storico in cui si è verificato il mutamento fonetico in oggetto (mi riferisco qui al passaggio [-sj- > -S- (> -Z-)])… Ci sono molti fenomeni [fonetici] fiorentini/toscani, che non hanno riscontro negli altri dialetti [italo]romanzi: uno per tutti, l’anafonesi.
bubu7 ha scritto:Potrebbe anche suggerirmi un testo in cui vengono trattati questi argomenti?
G. Patota, Lineamenti di grammatica storica dell'italiano, «Mulino», Bologna 2002… oltre ovviamente al Rohlfs e al Castellani.

Intervieni