«Goblin», «gremlin» e affini

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4279
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Infarinato »

Luke Atreides ha scritto: ven, 17 dic 2021 12:24 Ho un dilemma come si può adattare in italiano il termine Hobgoblin?
Per il termine goblin è adattabile in goblino e gobelino, e per Hob?
Hob in lingua inglese che significa?'
È un ipocoristico di Robert/Robin. Genericamente, hobgoblin vale «uomo nero» (che sicuramente oggigiorno non sarà piú accettabile per via del «politicamente corretto» :roll:). Piú specificamente, non credo che si possa far meglio di gobelino o spiritello cattivo.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 785
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di G. M. »

Nell'uso generale concordo colla risposta d'Infarinato. Nelle ambientazioni fantastiche, quasi sempre di matrice anglosassone, questi termini che hanno un valore generico nel linguaggio comune (e parimenti, credo, nel folclore originale) vengono però spesso “tecnicizzati” per indicare tipi d’esseri fantastici specifici e distinti, e in tal caso è solitamente necessaria una pari specificità nella traduzione.

C’è naturalmente la possibilità dell’adattamento "bruto", del tipo oggob(e)lino o obbegob(e)lino, oppure si può pensare a qualcosa di più originale a seconda del contesto e delle sfumature, cercando magari qualche corrispondenza con esseri simili del folclore italiano (di cui io non so praticamente nulla, quindi non so dare consigli :P). Mancando oggi un corrispondente italiano preciso, c’è un certo spazio per la creatività.

Un confronto con le lingue sorelle per dare uno spunto. L’hobgoblin di Dungeons&Dragons in spagnolo era reso (almeno nel Manuale dei mostri 3.5) con gran trasgo, mentre goblin con trasgo. In spagnolo trasgo indica piuttosto genericamente uno spiritello, specialmente domestico. In entrambi i casi presumo che la traduzione avesse un che di originale, perché nella descrizione è riportato il nome in inglese come denominazione alternativa, come per aiutare il lettore a collegare le due cose («Los grandes trasgos (también llamados hobgoblins) son […]», «Los trasgos (también llamados goblins) son […]»). Non so se sia stata mantenuta nelle edizioni successive.

Nell'edizione in portoghese dello stesso libro, goblin resta goblin, mentre hobgoblin è tradotto con… robgoblin. :)
Luke Atreides
Interventi: 105
Iscritto in data: gio, 16 dic 2021 23:26

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Luke Atreides »

Ho un altro dilemma come si può adattare o tradurre in italiano il termine Berserker?
In mente mi sono venute queste traduzione:
Uomo furia, uomo selvaggio, scherano.
Voi avete qualche proposta in proposito per una traduzione o adattamento.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 785
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di G. M. »

Trattandosi di un concetto molto specifico e "locale", a me non dispiacerebbe un adattamento; su Google Libri troverà qualche rara attestazione di berserco/berserchi.

(Per discutere di questo e eventuali altri termini, forse sarebbe meglio aprire filoni appositi :)).
Canape lasco ctonio
Interventi: 334
Iscritto in data: lun, 10 gen 2011 23:21
Località: Roma

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Canape lasco ctonio »

Infarinato ha scritto: ven, 17 dic 2021 13:08
Luke Atreides ha scritto: ven, 17 dic 2021 12:24 Ho un dilemma come si può adattare in italiano il termine Hobgoblin?
Per il termine goblin è adattabile in goblino e gobelino, e per Hob?
Hob in lingua inglese che significa?'
È un ipocoristico di Robert/Robin. Genericamente, hobgoblin vale «uomo nero» (che sicuramente oggigiorno non sarà piú accettabile per via del «politicamente corretto» :roll:). Piú specificamente, non credo che si possa far meglio di gobelino o spiritello cattivo.
La Wikipedia in lingua inglese a seconda della voce consultata (se quella dell’hobgoblin o quella dell’hob o quella di Puck) mette l’accento su due aspetti diversi, sempre legati ad un «folletto»/«elfo»/«spirito domestico» della mitologia di parte dell’Inghilterra, rimarcando sempre che il nomignolo era volutamente familiare e vezzeggiativo con l’intento sia di esorcizzare la paura ad esso associata sia di adularlo, trattandosi di entità vanesie oltre che maliziose. Quindi il loro nome hob rimanderebbe o a un piano cottura per focolari domestici, o a un nome comune come Robert. Alcuni stralci da cui ho riassunto quanto sopra:
The term "hobgoblin" comes from "hob" ("elf").

A hob, is also flat metal shelf at the side or back of a fireplace, having its surface level with the top of the grate and used especially for heating pans, so a hobgoblin may simply refer to a household goblin, or a spirit that resides in this particular location in a household.

A "hobgoblin" is a variety of goblin, a "mischievous and ugly fairy". "Hob" was simply a friendly name for the countryside goblin, so named in a rustic tradition described by one etymologist as "a piece of rude familiarity to cover up uncertainty or fear". "Hob" is generally explained as a diminutive for "Robert", and here short for "Robin Goodfellow,"

Hob may substitute for Rob or Robin. The name Robin is Middle English in origin, deriving from Old French Robin, the pet form for the name Robert. Similar to the use of "the good folk" in describing fairies, it reflected a degree of wishful thinking and an attempt to appease the fairies, recognizing their fondness of flattery despite their mischievous nature.
Alla luce di ciò è ben difficile tentare un traducente che non sia un mero calco, visto che dalle nostre parti non ci sono figure mitologiche simili nel vasto mondo del piccolo popolo/popolo fatato. O meglio quelle più o meno simili, come il Salvanèl in Trentino, o il Mazzamurello in Centro Italia, hanno nomi completamente diversi e con etimi totalmente dissimili.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4279
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Infarinato »

Canape lasco ctonio ha scritto: mar, 21 dic 2021 18:30 Quindi il loro nome hob rimanderebbe o a un piano cottura per focolari domestici, o a un nome comune come Robert.
Peccato, però, che, se si segue il collegamento dalla voce hobgoblin alla voce hob della Guichipedía inglese, il riferimento ai fornelli magicamente sparisca, né ve n’è traccia nell’OED o in qualsiasi lessico etimologico (serio) della lingua inglese. Quindi non è ben chiaro su quali basi i redattori della prima voce guichipedica formulino tale ipotesi etimologica. :?

Di piú: appetto a tutta una tradizione di parole —diremmo— «apotropaiche» formate con Hob (< Robin < Robert), c’è anche un problema di cronologia relativa: la prima attestazione di hobgoblin è del 1530 (compatibile con Hob col significato generico di «campagnolo», attestato fin dal 1325, e poi dalla fine del XV sec. con quello specifico di Robin Goodfellow o Puck), mentre la prima attestazione di hob «fornello» è solo del 1511 (un po’ troppo tardo per fungere da primo elemento di hobgoblin), perdipiú attestato solo nella forma hub(be) fino al 1600!

Tutto questo solo per evitare di pubblicizzare ipotesi poco attendibili in questa sede (e per sottolineare come l’etimologia sia una cosa seria e assai ardua). Ma siamo ampiamente fuori fòro: finiamola qui. ;)
Avatara utente
G. M.
Interventi: 785
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di G. M. »

Non l'abbiamo ancora nominato, ma il francese ha gobelin. Un esempio recente da un giornale (già nel titolo).
Luke Atreides
Interventi: 105
Iscritto in data: gio, 16 dic 2021 23:26

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Luke Atreides »

Si potrebbe tradurre la versione di francese di "goblin" ovvero "gobelin" in "gobelino".
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4279
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Goblin», «gremlin» e affini

Intervento di Infarinato »

E noi cosa avevamo detto? :roll:Decalogo, regola n.8. :evil:
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite