«Gallica» in molte lingue ma non in italiano

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Carnby
Interventi: 5285
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

«Gallica» in molte lingue ma non in italiano

Intervento di Carnby »

I «cugini» francesi ci snobbano: il portale «Gallica» che fa capo alla prestigiosa Bibliothèque Nationale de France è disponibile in francese, inglese, tedesco, spagnolo e portoghese.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10445
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Non so se ci sia una ragione dietro. Ma pensando che l'italiano, per cosí dire, è diventato quello che è, cioè una specie di pseudolingua mescidata, forse non si è ritenuto opportuno ascriverla alle lingue di cultura.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Intervento di Brazilian dude »

Ma il tedesco è ancora più colmo di anglicismi in confronto all'italiano. Non sarà quello il motivo (lo so, Marco ha colto l'occasione per sfogarsi :) ).
Avatara utente
GFR
Interventi: 310
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Intervento di GFR »

Forse ci considerano più colti degli altri, ai quali (porelli loro) il portale ha riservato la traduzione.
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1384
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

Francesi chi?
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
Avatara utente
Carnby
Interventi: 5285
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

GFR ha scritto:Forse ci considerano più colti degli altri, ai quali (porelli loro) il portale ha riservato la traduzione.
L'ironia va bene, purtroppo credo che la motivazione sia l'esatto contrario (oltre all'arretratezza tecnologica e telematica italiana).
sempervirens
Interventi: 599
Iscritto in data: gio, 23 apr 2015 15:14

Intervento di sempervirens »

Io invece propendo per il "movente invidia" e la "sindrome Asterix".

Riguardo a presunte arretratezze, mi dice il contrario il fatto che in Italia si è costruita la prima centrale elettrica d'Europa. Dopo Russia e America l'Italia è il terzo Paese ad aver lanciato un satellite in orbita. Il primo calcolatore personale è l'Olivetti P101. Portatile, leggero e programmabile. Anche in Russia ci sbavavano dietro.
In Italia, l'igiene personale non è limitata da alcun traguardo tecnologico da raggiungere; in pratica ci si lavava e ci si lava il sederino e il resto anche quando i transistori e altri componenti elettronici erano di là da essere ancora inventati. Se nel Rinascimento agli invidiosi cugini non avessimo portato le posate, a quest'ora mangerebbero ancora con le mani. " Noi Etruschi" mangiavamo con la forchetta. Ecc.

No, non è il caso di buttarsi giù, ma è il caso di vedere come in effetti sta la situazione. Invidia. Rancori. E altro ancora alla luce del sole.

Cominciamo a credere di più in noi e rendiamo pan per focaccia.
Non me ne vogliate ma qui in Giappone, i colleghi giapponesi con cui parlo, sono più a conoscenza delle capacità tecnologiche italiane di molti Italiani stessi. E per ultimo chiudo con questo dato di fatto. A Fukushima il progetto francese per il trattamento delle acque radioattive è miseramente fallito. No, signori, forse è meglio lasciare separate lingua e tecnologia.
Io nella mia lingua ci credo.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 2315
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Gallica» in molte lingue ma non in italiano

Intervento di G. M. »

Carnby ha scritto: gio, 05 mar 2015 22:51 [I]l portale «Gallica» [...] è disponibile in francese, inglese, tedesco, spagnolo e portoghese.
In questo momento, nove anni dopo, le lingue sono francese, inglese, tedesco, russo e italiano. :wink: In pratica spagnolo e portoghese rimossi, russo e italiano aggiunti.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti