Congiuntivo imperfetto perfetto

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3634
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » mar, 21 mar 2006 11:53

Marco1971 ha scritto:Sí, sembra proprio un uso equiparabile a una specie d’imperfetto narrativo. Stando ai miei ricordi, dovrebbe essere un costrutto abbastanza recente (Novecento). La stranezza è rappresentata dal fatto che l’imperfetto congiuntivo corrisponde normalmente al valore dell’imperfetto indicativo e non a quello del passato remoto…

Che cosa ne pensano gli altri?
Perfettamente d’accordo su tutto. A riprova di ciò, si confrontino le frasi:
  • ?credo che [io] svenissi (= credo che svenni) > credo di essere svenuto;
    ?credo che [io] stia cadendo > ?credo di star cadendo;
    credo che [io] cadessi (= credo che [io] stessi cadendo) > *credo di essere stato cadendo.
Quindi un credo che svenissi appare pienamente accettabile solo con valore imperfettivo (AMMA).

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti