Firewall

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Quale sostituente per firewall?

Muro di fuoco
0
Nessun voto
Barriera di fuoco
0
Nessun voto
Parafuoco
7
47%
Antiintrusione
6
40%
Sistema di sicurezza
0
Nessun voto
Parete tagliafuoco
1
7%
Barriera di protezione
1
7%
 
Voti totali: 15

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Firewall

Intervento di Federico » gio, 23 mar 2006 16:05

Altro termine di difficile sostituzione è firewall.
Questi sono i traducenti elencati nella nostra lista piú quelli del "Lessico panlatino di Internet".

fabbe
Interventi: 454
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 20:57

Intervento di fabbe » gio, 23 mar 2006 16:45

Ho votato per "barriera di protezione" che può diventare anche semplicemente "barriera".

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » gio, 23 mar 2006 16:47

Io ho votato per parafuoco, che mi sembra la traduzione piú efficace e snella (fr. pare-feu).

Suggerirei la grafia antintrusione, che rispecchia la pronuncia piú ragionevole.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » gio, 23 mar 2006 17:01

Ho trovato questo qui.
Firewall: ovvero, dall'inglese, parafuoco (e non muro di fuoco come qualcuno ha malamento tradotto). Chi ha un caminetto lo sa bene: il fuoco scoppientando può creare delle minuscole scintille e bruciare il tappeto e anche l'intera casa. Ma se si usa un parafuoco, il rischio è minimo. Ebbene nel collegameno in Rete un "parafuoco" è un altro programma (ma può anche essere un dispositivo hardware installato all'interno del pc), che protegge e nasconde l'indirizzo IP del computer dell'utente. Ciascun computer collegandosi alla Rete ha un proprio indirizzo numerico…

fabbe
Interventi: 454
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 20:57

Intervento di fabbe » gio, 23 mar 2006 17:11

Si, in effetti parafuoco sembra essere lievemente in uso.

Cosa dicono i dizionari su "parafuoco"?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » gio, 23 mar 2006 18:13

fabbe ha scritto:Cosa dicono i dizionari su "parafuoco"?
I due significati comuni riportati dai dizionari sono questi:
Il Treccani ha scritto:parafuòco s. m. [comp. di para-1 e fuoco], invar. – 1. Pannello mobile, solitamente di legno o di metallo di forma per lo più rettangolare, posto davanti al caminetto o alla stufa, per ripararsi dall'eccessivo calore del fuoco; in passato era spesso, soprattutto nei sec. 16°, 17° e 18°, artisticamente decorato con pitture, stucchi, arazzi e, talvolta, ornato anche di versi tratti da noti componimenti poetici. 2. La lamiera che, nelle gare di tiro al piattello, serve a proteggere la persona che fa funzionare la macchina di lancio dagli spari dei concorrenti.
Nel Battaglia troviamo altri significati, tra cui le accezioni 6 e 7:
6. Area o corridoio d’isolamento piú o meno estesi, creati ai margini di una foresta per prevenire il propagarsi di un incendio di origine accidentale. – In partic.: striscia di terreno posta lungo una linea ferroviaria o stradale, tenuta sgombra da erbe o foglie secche, per evitare che eventuali scintille, carboni o mozziconi accesi provochino focolai d’incendio. – Anche con valore di apposizione.

7. Figur. Ciò che ripara e protegge da una situazione pericolosa.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » gio, 23 mar 2006 19:55

Be', anche se all'inizio preferivo antintrusione, voto anch'io parafuoco, che presenta numerosi vantaggi: è rapido e semplice; è la stessa traduzione scelta in Francia; è una traduzione letterale; può fare perno sulle sue accezioni attuali (specie la 7 del Battaglia, perfetta).

Comunque se non ricordo male avevo letto che firewall in inglese è anche un muro tagliafuoco.
Ah, sí, era stato detto proprio in questo forum: se n'è parlato qui (anche nella pagina seguente) e accennato qui e qui.

P.s.: certo che i sondaggi dei forum PhpBB sono proprio carenti...

Avatara utente
giulia tonelli
Interventi: 370
Iscritto in data: mar, 12 lug 2005 10:51
Località: Stoccolma

Intervento di giulia tonelli » ven, 24 mar 2006 10:50

Federico ha scritto: Comunque se non ricordo male avevo letto che firewall in inglese è anche un muro tagliafuoco.
Firewall in inglese (al di fuori dell'informatica) vuol dire solo "muro tagliafuoco", "parafuoco" si dice firescreen; quindi non si tratterebbe di una traduzione letterale. Non che sia importante, comunque.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » ven, 24 mar 2006 14:21

A esser precisi, sarebbe un fireguard in inglese e firescreen in americano. ;)

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » ven, 24 mar 2006 15:03

Insomma, mai fidarsi dei saputelli come l'amministratore di quel sito segnalato da Marco, che dice "non muro di fuoco come qualcuno ha malamento tradotto" e poi commette un altro errore di traduzione (pur giungendo ad un ottimo termine sostitutivo). :roll:

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » dom, 26 mar 2006 23:17

Forse non era un errore di traduzione, nel senso che all’autore è giustamente venuta in mente la parola italiana parafuoco per definire il firewall in primo luogo (e non il fireguard/firescreen), che ha scelto d’illustrare con quello che rappresenta fisicamente in italiano, facendone una descrizione a mio parere efficace e trasponibile per metafora a quello che può succedere a un computiere. :)

Avatara utente
Gabriele
Interventi: 25
Iscritto in data: mar, 18 apr 2006 3:11
Località: Ancona

Intervento di Gabriele » sab, 22 apr 2006 1:43

io ho sempre adoperato il termine antiintrusione.
Istria, Alto Isonzo, Fiume, Cherso, Nizzardo, Briga, Tenda, Moncenisio, Monginevro, Piccolo San Bernardo, Monte Tabor, Corsica, Malta, Canton Ticino.

CarloB
Interventi: 444
Iscritto in data: mar, 01 feb 2005 19:23

Firewall

Intervento di CarloB » dom, 23 apr 2006 12:05

Un saluto a tutti.
Personalmente preferirei forse "antintrusione" perche' e' il termine che meglio chiarisce la funzione del programma che ci costa periodicamente qualche decina di euri. E' vero che si applica anche ad altre strumentazioni, pero' ...
Anche "parafuoco" mi piace molto, ed è per giunta un traducente quasi letterale, forse piu' gradito al mondo degli utilizzatori di piccì.
Ma se sparigliassimo il gioco e adottassimo "sbarramento"?

ann
Interventi: 115
Iscritto in data: ven, 04 feb 2005 11:59

Intervento di ann » mar, 25 apr 2006 18:59

ho votato parete tagliafuoco... Che potrebbe diventare semplicemente parete: perché cercare di tradurre l'idea del fuoco? La cosa più importante è che faccia parete a certe cose non desiderate.... Forse il muro è più solido, vero...
pile ou face?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9373
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 25 apr 2006 21:51

Forse allora è meglio mantenere, di parete tagliafuoco, il solo tagliafuoco, piú immediato del semplice parete, che mi sembra opaco e per ciò stesso ha poche probabilità di attecchire, AMMA.

Intervieni