«Quando» temporale o temporale-ipotetico?

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

nicodeb
Interventi: 47
Iscritto in data: lun, 26 feb 2018 21:27
Località: Milano

Intervento di nicodeb » gio, 05 lug 2018 19:46

Grazie mille per l'aiuto!

Alla fine penso di essere anche riuscito a darmi una spiegazione per quanto riguarda il «quando ci pare» della prima frase e il «quando voglio» della seconda.

Per quanto riguarda il primo, ho letto nel sito della Treccani che nella lingua informale il periodo ipotetico tende a limitarsi a due tipi (I e III), e «quando pare», pur non essendo un colloquialismo, ho la sensazione che sia avvertito come più informale (magari mi sbaglio). Quindi, la mia ipotesi è che «quando pare», pur essendo normalmente utilizzato con il periodo ipotetico di I tipo, all'occorrenza venga "ibridato" così com'è a quello di II tipo del sistema standard.

In quanto alla seconda frase, ho pensato a «quando voglio» non tanto come a un momento futuro e ipotetico, ma a un momento che fa già abitualmente parte della realtà del parlante, ovvero, il parlante sa che ricorrono nella sua vita dei momenti in cui ha voglia di andare in vacanza, ma, nonostante ciò, non può farlo perché lavora, e, quindi, devo fare affidamento non tanto sulle volte in cui vuole, ma su quelle in cui può.

Comunque, magari nulla di quello che ho scritto ha senso. :mrgreen:

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1644
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello » gio, 05 lug 2018 21:11

Infarinato ha scritto:[R]imparare (attestato fin dalla prima metà del Cinquecento) basta. Il GRADIT registra anche reimparare, la cui prima attestazione risale alla seconda metà del Novecento: ne possiamo fare tranquillamente a meno. ;)
Scherziamo vero? Consiglio la lettura della risposta data da Giovanni Nencioni sui prefissi re- e ri- sul n. 4 della Crusca per voi, qui.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4179
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

FT Prefisso «re-» davanti a verbi che iniziano per «i»

Intervento di Ferdinand Bardamu » gio, 05 lug 2018 22:50

C’era già stato qui un botta e risposta sulla questione della semplificazione del prefisso re- davanti a i non accentata.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3634
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » gio, 05 lug 2018 22:54

Roberto Crivello ha scritto:Scherziamo vero?
No e, a ben guardare, non siamo nemmeno in disaccordo col Nencioni: se n’era già parlato qui (eventualmente [ma c’è davvero ben poco da aggiungere] continuiamo la discussione là —Ferdinand mi ha preceduto :D).

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Google [Bot] e 0 ospiti