«Cataclismico» o «cataclismatico»?

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G. M.
Interventi: 408
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

«Cataclismico» o «cataclismatico»?

Intervento di G. M. »

Vorrei adoperare questo aggettivo in una traduzione, ma mi è venuto il dubbio che una delle due forme potrebbe essere meno corretta. I dizionari non sembrano essermi di grande aiuto; solo, trovo registrato più spesso cataclismico. Sapete darmi qualche consiglio?
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10074
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Cataclismico» o «cataclismatico»?

Intervento di Marco1971 »

Sono attestate entrambe le forme. Personalmente, sul modello di scismatico, prismatico, carismatico, aneurismatico, ecc., opterei per cataclismatico. Ma se preferisce cataclismico, perde solo l’assonanza con orgasmico e orgiastico. :D
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 408
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Cataclismico» o «cataclismatico»?

Intervento di G. M. »

Il mio dubbio dipende, in particolare, dal fatto tutte le parole che fanno l'aggettivo in -atico finiscono per -a anche etimologicamente (i suoi esempi: schisma, prisma, charisma, aneurysma...); mentre cataclisma viene da cataclysmus (e ha la forma antica cataclismo).
Ma non so più o meno nulla di queste cose, e forse non c'entra niente... :?
Un esempio simile che mi è appena venuto in mente: sismo con la variante «meno corretta» sisma, che ha sismico e non *sismatico.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3771
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Cataclismico» o «cataclismatico»?

Intervento di Infarinato »

G. M. ha scritto: dom, 28 lug 2019 15:36 Il mio dubbio dipende, in particolare, dal fatto tutte le parole che fanno l'aggettivo in -atico finiscono per -a anche etimologicamente (i suoi esempi: schisma, prisma, charisma, aneurysma...); mentre cataclisma viene da cataclysmus (e ha la forma antica cataclismo).
Sí, etimologicamente è cosí: si dovrebbe avere sismo e sismico, e cataclismo e cataclismico (ma enteroclisma, quindi enteroclismatico… e, già che ci siamo, per rimanere in àmbito gastroenterologico, anche còlo e coloscopia, quindi né colon colonscopia, né tantomeno colonoscopia all’inglese).
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite