«Anuotoleteresolcante» e simili

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G.B.
Interventi: 523
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

«Anuotoleteresolcante» e simili

Intervento di G.B. »

Aristofane, La pace, vv. 827-831, trad. di Ettore Romagnoli ha scritto:
SE. Hai visto a zonzo, in aria, nessun uomo all'infuori di te?

TR. No, tranne due anime o tre di vati ditirambici.

SE. E che cosa facevano?

TR. Acchiappavano preludi anuotoleteresolcanti.
Cosí quel famoso grecista rendeva il pluricomposto gr. ἐνδιαεριαυρινήχετος (sc. ἐνδιαεριαυρινηχέτους) «che nuota in aria alle aure meridiane» (GI, 3a Edizione), con ogni probabilità uno dei tanti esuberanti neologismi aristofanèi. Ora, lasciando perdere il fattore espressivo che deve aver giocato nella mente del Romagnoli, al momento del conio, trovo detta resa linguisticamente notevole.

Sapete dunque se questo modo grecizzante di creare composti sia nella nostra tradizione confinato a traduzioni dalle lingue classiche, oppure no? (Chessò: immagino, p. es., qualche scritto di umanista quattrocentesco che tentava di riadoperare italianamente i mezzi della lingua greca. :roll: )
G.B.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4058
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Anuotoleteresolcante» e simili

Intervento di Infarinato »

G.B. ha scritto: dom, 11 apr 2021 18:14 Sapete dunque se questo modo grecizzante di creare composti sia nella nostra tradizione confinato a traduzioni dalle lingue classiche, oppure no?
Direi la prima.

(Peccato davvero per la mancata indicazione dell’indispensabile raddoppiamento fonosintattico [annuotoleteresolcanti], che rende di piú difficile decifrazione una traduzione altrimenti perfetta…)
Avatara utente
G.B.
Interventi: 523
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Anuotoleteresolcante» e simili

Intervento di G.B. »

Vero, vero; grazie.
G.B.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 3 ospiti