[xTSC] «Baco»

Spazio di discussione su questioni di dialettologia italiana e italoromanza

Moderatore: Dialettanti

Carnby
Interventi: 3524
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

[xTSC] «Baco»

Intervento di Carnby » sab, 11 mag 2013 10:39

Da me si chiama baco qualunque insetto (sì, anche dotato di zampe) che non faccia parte di quelli ben noti (formiche, mosche, zanzare, vespe, api ecc.). Vi risulta che si dica anche da altre parti?

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4108
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » sab, 11 mag 2013 11:53

Non c’entra niente col toscano, ovviamente, ma dalle mie parti gli insetti non meglio identificati si chiamano bai. Potrebbe esserci un’origine comune.

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » sab, 11 mag 2013 17:50

Dalle mie parti, gli insetti in generale, che non hanno un nome specifico, si chiamano bestiete.

Carnby
Interventi: 3524
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 12 mag 2013 11:17

Il Devoto–Oli ignora questa cosa, eppure altri non la pensano così.
Lo Zingarelli 11ª edizione ha scritto:Bàco (1) /'bako/ [estensione del sign. di baco 'essere pauroso' per indicare generalmente un 'verme'] s. m. (pl. -chi) 1 (zool.) Insetto che passa per il triplice stadio di bruco, crisalide e farfalla [...]

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » dom, 12 mag 2013 12:36

I bruchi in genere vengono chiamati dalle mie parti beghe (sing. bega, che viene usato, per traslato, per indicare il pene). Se non sbaglio nei dialetti emiliani bega è il nome dell'ape.

Jonathan
Interventi: 228
Iscritto in data: sab, 10 ott 2009 22:43
Località: Almaty

Intervento di Jonathan » dom, 12 mag 2013 12:38

A Pistoia, il termine baco indica anche l'organo genitale maschile, soprattutto nelle locuzioni scherzose a baco gnudo (ovvero completamente nudo) e il baco Gianni. Non ho però trovato alcuna occorrenza in rete di tali espressioni, il che mi lascia perplesso.

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » dom, 12 mag 2013 13:35

Jonathan ha scritto: e il baco Gianni
Da me viene chiamato giuanìn il verme della frutta.

Carnby
Interventi: 3524
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 12 mag 2013 13:56

Jonathan ha scritto:A Pistoia, il termine baco indica anche l'organo genitale maschile, soprattutto nelle locuzioni scherzose a baco gnudo (ovvero completamente nudo) e il baco Gianni.
In altre zone della Toscana, specie occidentale, si usa baco Gigi con lo stesso significato, talvolta «unificato» in baugigi (con gorgia massima e dileguo di /k/). C'è anche un'espressione, chiaramente ambigua, «il baugigi sta meglio tra le mele che a Parigi» o qualcosa del genere. Il riferimento al sesso anale ha fatto sì che, abbastanza stranamente, per qualcuno baugigi sia diventato sinonimo di culo: «l'abbiamo preso nel baugigi» e simili (letto su dei forum in Rete, a proposito di risultati sportivi ecc.).

Jonathan
Interventi: 228
Iscritto in data: sab, 10 ott 2009 22:43
Località: Almaty

Intervento di Jonathan » dom, 12 mag 2013 14:26

Probabilmente baco Gianni è una variante meno frequente di baco Gigi, che non ricordavo essere il nome del baco delle mele.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4108
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » dom, 12 mag 2013 14:58

u merlu rucà ha scritto:Dalle mie parti, gli insetti in generale, che non hanno un nome specifico, si chiamano bestiete.
Interessante: da me c’è anche un altro nome per gl’insetti in generale, cioè bisi, con [s], naturalmente. L’origine potrebbe essere analoga a quella dell’italiano biscia, con metaplasmo di genere da *BĪSTIA a *BĪSTIUM, poi passato a *BĪSSJU, e quindi a *BĪSSU (sempreché il mutamento di genere non sia avvenuto piú tardi).

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Re: [xTSC] «Baco»

Intervento di Animo Grato » dom, 12 mag 2013 15:13

Carnby ha scritto:Da me si chiama baco qualunque insetto (sì, anche dotato di zampe)
Curiosamente, è più o meno la stessa area semantica coperta dall'inglese bug, anche se pare che tra le due parole, molto somiglianti, non esista un legame etimologico.
Ultima modifica di Animo Grato in data dom, 30 giu 2013 2:11, modificato 1 volta in totale.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Intervento di Brazilian dude » dom, 12 mag 2013 17:09

Da me viene chiamato giuanìn il verme della frutta.
In portoghese joaninha è la coccinella.

Carnby
Interventi: 3524
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 12 mag 2013 18:06

Brazilian dude ha scritto:In portoghese joaninha è la coccinella.
Qui invece la coccinella è la paolina.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3613
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » dom, 12 mag 2013 19:09

Carnby ha scritto:In altre zone della Toscana, specie occidentale, si usa baco Gigi con lo stesso significato, talvolta «unificato» in baugigi (con gorgia massima e dileguo di /k/).
Semmai, in baogigi. Infatti, come Lei stesso ricordava, baugigi ha tutt’altro significato… :?

Carnby
Interventi: 3524
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 12 mag 2013 19:38

Infarinato ha scritto:Semmai, in baogigi. Infatti, come Lei stesso ricordava, baugigi ha tutt’altro significato…
Pensavo che fosse la stessa cosa, «rielaborata» popolarmente.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite