«Chinatown»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G. M.
Interventi: 677
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

«Chinatown»

Intervento di G. M. »

Si potrebbe dire banalmente quartiere cinese? Oppure il termine è diventato una specie di nome proprio, un toponimo («Sono di Chinatown» contro «Sono della Chinatown»...), e potrebbe forse venire utile una qualche espressione o neoformazione più specifica? (O almeno potremmo usare un termine cinese* anziché l'ennesimo anglicismo... :mrgreen:) Attendo i vostri pareri. :)

[*Come si dice un forestierismo che viene dal cinese? Sinismo? Sui dizionari non lo trovo...]
Avatara utente
G.B.
Interventi: 573
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Chinatown»

Intervento di G.B. »

Come può vedere, Chinatown è usato e inteso come «quartiere dove è insediata una comunità cinese». Non è un toponimo; tanto che le pagine di Wikipedia in spagnolo e francese riportano l'equivalente esatto (pur menzionando quello inglese).
G.B.
Daphnókomos
Interventi: 176
Iscritto in data: sab, 08 giu 2019 14:26
Località: Bassa veronese

Re: «Chinatown»

Intervento di Daphnókomos »

G. M. ha scritto: sab, 01 feb 2020 12:43 [*Come si dice un forestierismo che viene dal cinese? Sinismo? Sui dizionari non lo trovo...]
Cinesismo.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 677
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Chinatown»

Intervento di G. M. »

Fuori tema
Ho trovato un sinismi in questo articolo di De Mauro.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 677
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Chinatown»

Intervento di G. M. »

Posto che secondo me quartiere cinese è già sufficiente, come ipotetico conio creativo io e un amico avevamo pensato, ognuno indipendentemente, a un possibile sinopoli. Tuttavia, ritornandoci dopo un po’, mi sono venuti dei dubbi per il fatto che sarebbe un composto neoclassico ibrido, latino + greco. (Anche, con le mie conoscenze pressoché nulle di greco, temevo che potesse essere ambiguo, sembrando un’unione di sin- (σύν sýn) e -(o)poli, una “concittà”; il mio amico, che pure come me non conosce il greco, mi ha corretto —credo giustamente— dicendo che tale unione secondo lui darebbe piuttosto simpoli).
Una composizione che usasse allora Σήρ Sḗr come primo elemento, e desse un seropoli, sarebbe più corretta, dal punto di vista della composizione neoclassica?

(Non che c'entri col quesito, ma per chi non la conoscesse Sinopoli è una cittadina in Calabria :)).
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4653
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Chinatown»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

G. M. ha scritto: mer, 08 dic 2021 12:45Una composizione che usasse allora Σήρ Sḗr come primo elemento, e desse un seropoli, sarebbe più corretta, dal punto di vista della composizione neoclassica?
Molto interessante. Al singolare σήρ (sēr) pare indicare il baco da seta ma come retroformazione; al plurale, Σῆρες (Sēres), invece si riferisce al popolo da cui s’importava la seta nell’antichità. A tale riguardo, non è ben chiaro in quale parte dell’Asia gli antichi collocassero i Seri:
Silk. Trade and exchange along the silk roads between Rome and China in antiquity [trad. mia] ha scritto:Il popolo della seta
È indubbio inoltre che il greco classico σηρικός (sērikòs) ‹serico, di seta›, sostantivato in σηρικόν (sērikòn) ‹seta›, trasposti in latino come sēricus e sēricum rispettivamente, è formato con la stessa radice dell’inglese silk. Tuttavia, esso indica non solo la seta grezza e il tessuto serico, ma anche le origini orientali. I Σῆρες (traslitterato in Sēres, la forma latina è Sērēs), ‹popolo della seta›, erano dapprima un’etnia ignota ai greci e ai romani, i quali compravano la seta tramite intermediari che la portavano in Occidente da stazioni commerciali situate in Asia centrale. Di conseguenza, la «terra dei Sērēs» si caricò di connotazioni leggendarie finché la conoscenza geografica dell’Oriente non migliorò nel primo secolo d.C. Tolomeo sapeva già nel 150 d.C., nella sua Geografia, che la loro terra si estendeva oltre l’Imauni, cioè il massiccio del Pamiro in Asia centrale. La sequenza cinese sī rén, o qualunque altra forma faccia da punto di partenza, dev’essere stata trasferita in Europa e nelle lingue europee per il tramite dei popoli centrasiatici.
Attendendo la risposta di chi conosce il greco, posso fornirti il mio parere: occorrerebbe accertarsi che σηρο- sia davvero l’equivalente di sino-. In altre parole, σηρο- dovrebbe essere adoperato oggi per formare composti in cui significa ‹cinese, relativo alla Cina›. In caso contrario, un pubblico molto molto cólto potrebbe fraintendere seropoli attribuendole il significato di ‹città dei Sēres›.
Avatara utente
G.B.
Interventi: 573
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Chinatown»

Intervento di G.B. »

Io volevo solo ricordare che sero- è usato già in italiano (con altro significato); e che -poli potrebbe richiamare alla mente i numerosi neologismi con accezione negativa di «scandalo», «serie d'illeciti».

Ricordo inoltre che sino- si lega già a confissi greci: sinologia, sinologo, sinofono, sinogramma (i dizionari ignorano sinofilia, sinofobia, che pure si trovano). E qui sino- ha il significato preciso di «cinese», «che fa riferimento alla Cina». Pare infine che Seri sia anche il nome d'una popolazione indigena che vive tuttora in Messico.
G.B.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4154
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Chinatown»

Intervento di Infarinato »

G.B. ha scritto: ven, 10 dic 2021 10:50 Ricordo inoltre che sino- si lega già a confissi greci: sinologia, sinologo, sinofono, sinogramma (i dizionari ignorano sinofilia, sinofobia, che pure si trovano).
Sí, sino- è un prefissoide internazionalmente usato per riferirsi alla Cina e, per quanto chi scrive abbia spesso tuonato contro i composti ibridi greco-latini, temo che questo sia uno di quei casi senz’alternativa come tele-, auto- (nei due significati), foto- (idem), radio-, audio-, video- etc.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 677
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Chinatown»

Intervento di G. M. »

Grazie a tutti per i pareri. :)
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti