«Selfie»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Carnby
Interventi: 3697
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Animo Grato ha scritto:Non sembra nemmeno un articolo della Crusca...
Mi sono fermato a «Ambito d'uso: lingua del web, lingua dei mass media». :?
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Cambia che non è fatta utilizzando il temporizzatore. 8)
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4522
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

PersOnLine ha scritto:Cambia che non è fatta utilizzando il temporizzatore. 8)
Sí, ma non solo: il cosiddetto selfie è fatto tenendo in mano il dispositivo, cosa che non accadeva sempre per i vecchi autoscatti (almeno cosí ricordo).

Questo però è un dettaglio: scatto non indica solo l’azione di apertura istantanea dell’otturatore, ma è usato metonimicamente «per indicare anche il singolo fotogramma» (Treccani, «Scatto», 1b); il prefisso auto- significa «di sé stesso». Insomma, come diceva sopra Souchou, sotto l’aspetto della denotazione ci siamo. Manca la connotazione informale dell’inglese. Ma, se proprio vogliamo dirla tutta, mentre selfie è un termine alla moda piuttosto opaco per chi non mastichi — per quanto poco — l’inglese, autoscatto è trasparentissimo.
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1749
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello »

Ferdinand Bardamu ha scritto:Rimangono due possibilità: o sperare, vanamente, nella scomparsa del designato, oppure accontentarci di un traducente impreciso e meno «seducente» dell’originale, e pertanto (forse) destinato ad avere la peggio. (Ciò nonostante, noto di passata, a conferma della sua buona intuizione, che la parola fotina è sovente associata all’«autoritratto».)
Esiste una terza possibilità: che il traducente adatto sia ancora da venire, e che non appena qualcuno abbia una felice intuizione, s'imponga, come è accaduto per fiabesco (come ci racconta, al solito, Bruno Migliorini).
domna charola
Interventi: 1152
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola »

Mi sembra che si facciano esercizi di arrampicata libera su vetro per giustificare a tutti i costi i termini anglosassoni.

Sino all'altro ieri, il significato corrente di un termine, entro certi limiti, si evolveva in funzione dell'evoluzione tecnica dell'oggetto a cui era riferito.

Parliamo di radio dall'epoca di Marconi, però le modalità con cui l'oggetto funziona è cambiato. L'importante è che capti sempre onde radio, cioè si pone l'accento sull'elemento che lo definisce. Anche se nessuna radio odierna ha ancora uno spazzolino e un pezzo di galena dentro.

Così anche la fotografia è un po' cambiata.
Da purista e cultore, potrei allora chiedermi: perché ci ostiniamo a chiamare "fotografia" le immagini digitali?
Ne prendo quante ne voglio a costo zero, le modifico come voglio con una facilità assoluta, sono oggetti immateriali dei quali posso alterare tutti i parametri... insomma, sono un'altra cosa, un'altra forma di arte, o di comunicazione.
Invece no, abbiamo mantenuto il termine, perché il concetto è lo stesso, cambia solo la tecnica per realizzarlo.

E allora, perché farsi da sé una foto con un oggetto abilitato solo a prendere foto scadenti a distanza di un braccio, deve avere un nome diverso che farsi una foto a una distanza giusta e con la luce e prospettiva giuste?
Chiamiamola schifo-foto, a questo punto, per distinguerla, o auto-istantanea.
Ma sempre e comunque, di auto-scatto si tratta, concettualmente.

Non so, mi sembra che si stia rasentando il delirio con l'abuso dei termini stranieri...
Avatara utente
Carnby
Interventi: 3697
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Ma una banale autofoto, no?
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Carnby ha scritto:Ma una banale autofoto, no?
Dov'è il pulsante "mi piace"? :lol:
Avrebbe il vantaggio della monoreferenzialità e in più e usato pure in spagnolo.
Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

Secondo me autoscatto va benissimo come traducente.

Solo che, tenuto conto di quanto affermato nell'articolo dell'Accademia:
I risultati di una ricerca di selfie sulle pagine in italiano di google.it sono circa 200.000 (130.000 se ristretti alle pagine dall’Italia)[,]
la decisione di quando usare il traducente va valutata caso per caso in modo da evitare problemi di comunicazione (e di comprensione...).

Ci facciamo un autoscatto da mettere su Facebook? [detto mostrando uno smartphone] mi sembra una frase che ha tutte le probabilità di non essere notata (forse più che se sostituissimo selfie ad autoscatto...).
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4522
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

bubu7 ha scritto:Ci facciamo un autoscatto da mettere su Facebook? [detto mostrando uno smartphone] mi sembra una frase che ha tutte le probabilità di non essere notata (forse più che se sostituissimo selfie ad autoscatto...).
Ottima considerazione. Selfie è usato spesso con un’aria di affettazione, mentre chi usa autoscatto passa inosservato.
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1385
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

PersOnLine ha scritto:Cambia che non è fatta utilizzando il temporizzatore. 8)
D'accordo, ma l'articolo del Loglio (leggi: "di qualcosa meno nobile della Crusca") proponeva due distinti significati di autoscatto: 1) ‘dispositivo per far scattare con ritardo una macchina fotografica’; e 2) ‘fotografia in cui chi scatta è anche il soggetto’. Nella seconda definizione non si fa menzione del temporizzatore. Che, come fa implicitamente notare domna charola (di cui condivido tutto l'intervento), è - o era - solo l'espediente tecnico per raggiungere lo scopo.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
valerio_vanni
Interventi: 1056
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni »

PersOnLine ha scritto:
Carnby ha scritto:Ma una banale autofoto, no?
Dov'è il pulsante "mi piace"? :lol:
Avrebbe il vantaggio della monoreferenzialità e in più e usato pure in spagnolo.
Voto anch'io :-)
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4522
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Il Treccani ha inserito selfie tra i neologismi. Noto come autoscatto si possa prestare a un’efficace alterazione nel primo esempio riportato dal vocabolario:

Scatta così il "selfie" felino, l'autoscatto realizzato direttamente dal proprio gatto

Qui un autosgatto ci sarebbe stato proprio bene. :D
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Ferdinand Bardamu ha scritto:
bubu7 ha scritto:Ci facciamo un autoscatto da mettere su Facebook? [detto mostrando uno smartphone] mi sembra una frase che ha tutte le probabilità di non essere notata (forse più che se sostituissimo selfie ad autoscatto...).
Ottima considerazione. Selfie è usato spesso con un’aria di affettazione, mentre chi usa autoscatto passa inosservato.
Un po' come qua (4:04). Direi che "Ci facciamo uno scatto da mettere su Facebook?" sarebbe ancora più naturale.
Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

PersOnLine ha scritto: Direi che "Ci facciamo uno scatto da mettere su Facebook?" sarebbe ancora più naturale.
Sì, ma la domanda potrebbe risultare ambigua perché potrebbe avere come risultato che potrei chiedere, a una terza persona presente, di fare una foto, col mio cellulare, a me e a colui a cui è rivolta la domanda.
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4522
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

bubu7 ha scritto:Sì, ma la domanda potrebbe risultare ambigua perché potrebbe avere come risultato che potrei chiedere, a una terza persona presente, di fare una foto, col mio cellulare, a me e a colui a cui è rivolta la domanda.
Io credo che si possa addirittura dire addirittura soltanto «Facciamoci una foto»: se ho uno smarfóne (:D) in mano, è molto probabile che la foto me la faccia da solo. Chiedere a qualcun altro — un passante o chicchessia — di scattare la foto mi sembra, personalmente, una cosa da turisti.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti