I Lungoteveri

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

l'italiana ha scritto: La cosa che mi lascia perplessa è il fatto che il De Mauro me lo dia come "inv." così come mi fu insegnato quand'ero piccina...
Il De Mauro lo dà invariabile solo in una delle accezioni. :wink:
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

l'italiana
Interventi: 70
Iscritto in data: mar, 11 dic 2007 17:33

Intervento di l'italiana »

Mea culpa... ho letto solo la prima riga in alto! Grazie!

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

l'italiana ha scritto: Grazie!
Di niente!
Può capitare a tutti d'incorrere in una svista. :)
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9609
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Aggiungo questa risposta di Raffaella Setti.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 0 ospiti