«Pantouflage»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
guidoalberto
Interventi: 46
Iscritto in data: lun, 27 giu 2016 10:01

«Pantouflage»

Intervento di guidoalberto » lun, 16 gen 2017 13:24

Oggi ho ricevuto dalla mia azienda una lettera avente il seguente oggetto: Richiesta completamento questionario per normativa anti-pantouflage.
:shock:
Dopo la solita sensazione di stupore di fronte a certe novità linguistiche, mi sono fatto forza e ho proseguito la lettura.
In calce alla lettera è spiegato che tale termine è utilizzato per indicare il "passaggio di alti funzionari statali ad aziende private", pratica alla quale un recente decreto legislativo ha posto dei limiti per impedire certi meccanismi di corruzione in gare pubbliche.
Spero che qualcuno dei gentili utenti del forum sappia indicarmi una valida alternativa a questo vocabolo.
Un cordiale saluto.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4170
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » lun, 16 gen 2017 14:19

Mi pareva di aver sentito che quest’attività è definita anche (sistema di) porte girevoli. E in effetti in quest’articolo di Avvenire si legge:
  • Il fenomeno delle "porte girevoli" (sliding doors) è ben conosciuto negli Usa e anche in Francia dove lo chiamano pantouflage.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 805
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 16 gen 2017 15:49

O, meglio, in inglese si parla di revolving doors. ;)
Sliding doors non sono le porte girevoli bensí quelle scorrevoli, e mi sembra che quest'espressione abbia un altro significato, completamente diverso. :)

In italiano, penso vada bene porte girevoli. Pantouflage (ovvero pantofolaggio :mrgreen:) è un termine che anche in Francia, a quanto ho capito, si usa informalmente, avendo originariamente un significato molto specifico nell'ambito del gergo universitario.
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

guidoalberto
Interventi: 46
Iscritto in data: lun, 27 giu 2016 10:01

Intervento di guidoalberto » lun, 16 gen 2017 16:55

Qui invece l'ufficio del personale ne ha fatto un uso ufficiale, senza cogliere il registro di provenienza del termine e salvo poi dover aggiungere una nota a piè di pagina per spiegarne il significato. :roll:
Per curiosità, qual è il significato nel gergo delle università francesi?

Avatara utente
Millermann
Interventi: 805
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 16 gen 2017 19:00

È spiegato qui, in francese. In pratica, presso la famosa «Scuola Politecnica» parigina, s'usava il termine pantoufle («pantofola», appunto) per indicare la rinuncia alla carriera statale al termine degli studi. Gli studenti cosiddetti «pantofolai» si accontentavano del titolo di «ex studenti del Politecnico» al posto del normale Diploma.
Il termine si è poi esteso alla politica partendo da ciò. In italiano, non essendo presente quest'origine, credo che un eventuale «pantofolaggio» risulterebbe incomprensibile, al pari del termine francese stesso. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

guidoalberto
Interventi: 46
Iscritto in data: lun, 27 giu 2016 10:01

Intervento di guidoalberto » mar, 17 gen 2017 13:40

Ho capito, grazie :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 0 ospiti