Sulla chiusura autoritaria dei filoni

Informazioni generali su uso e finalità di questo forum

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 15:53
Località: Roma
Info contatto:

Sulla chiusura autoritaria dei filoni

Intervento di bubu7 » mer, 29 nov 2006 14:48

Rispondo qui all’ultimo intervento d’Infarinato in questo filone, sperando che non mi si vorrà negare
Infarinato ha scritto:...il sacrosanto diritto di replica
_______________________
Infarinato ha scritto:Chiudo ora questo filone, che è palesemente giunto al termine naturale della sua esistenza.
Veramente a me sembrava che il filone fosse giunto alla sua naturale conclusione prima del suo, tutt’altro che equilibrato, ultimo intervento censorio.

Ma andiamo con ordine. Lei afferma:
Infarinato ha scritto:Le critiche [costruttive] sono sempre ben accette, ma muovere sempre la stessa critica…
A parte che le critiche sono state sempre di gran lunga inferiori ai continui panegirici in favore dell’iniziativa (sempre gli stessi e con le stesse parole), l’ultima esposizione organica delle mie critiche è partita da questo intervento:
Marco1971 ha scritto:Visto che lei si fa portavoce della maggioranza (coloro che supinamente si limitano alle costatazioni, che s’interessano di dinamiche, di mutazioni, e considerano fecondo l’uso di xenismi non adattati), che bisogno c’è di accanirsi, in queste stesse stanze, contro un’iniziativa come la nostra, propugnata da persone che credono in certi valori (come anche nelle rivoluzioni) e che per essi combattono, o divo bubu? E se noi dovessimo riuscire nel nostro intento, lei sarebbe infelice che l’italiano subisse un’evoluzione che ne mantenesse i caratteri distintivi? O l’unico suo interesse è quello di studiare i fenomeni e poco le cale quale sia quest’evoluzione? La ringrazio sin d’ora delle risposte (che in parte già conosco).
Anche se lo stesso autore, forse a causa dell’ora tarda, aveva affermato qualche intervento più in là:

Marco1971 ha scritto:
bubu7 ha scritto: A sostegno della lista vengono fatti sempre i soliti discorsi; vorrei poter continuare a ripetere le mie argomentazioni contrarie soprattutto se il mio parere viene sollecitato.
Sarà anche sollecitato di pareri in privato, ma qui non ho mai letto nulla in questo senso.
Che cosa si sarebbe dovuto fare? Non rispondere alle domande così gentilmente rivolte e al ringraziamento anticipato per le risposte? Oppure avremmo dovuto inventarci delle risposte di fantasia per non ripetere sempre le stesse cose?
Infarinato ha scritto:Come assai poco carino (quasi un attacco ad personam) parlare di «limiti dei… compilatori [della lista]», quando si sarebbe potuto e —direi— dovuto parlare di «limiti del metodo di compilazione».

Le critiche sono ben accette, il disfattismo e la maleducazione no, e non saranno tollerati.
Mi dispiace che le mie parole abbiano urtato, mio malgrado, la sua suscettibilità. Peccato che la stessa suscettibilità non sia stata urtata da termini offensivi ben più pesanti ripetutamente usati da altri nei miei confronti (e questi sì, veri attacchi ad personam).
Dov’era allora il nostro occhiuto moderatore? :wink:
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3615
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: Sulla chiusura autoritaria dei filoni

Intervento di Infarinato » mer, 29 nov 2006 15:17

bubu7 ha scritto:
Infarinato ha scritto:Chiudo ora questo filone, che è palesemente giunto al termine naturale della sua esistenza.
Veramente a me sembrava che il filone fosse giunto alla sua naturale conclusione prima del suo… ultimo intervento censorio.
Cioè: solo Lei può stabilire quando chiudere un filone, magari in base al fatto che Lei vi abbia avuto l’ultima parola?

La chiusura di un filone non è [quasi] mai un «intervento censorio», nella misura in cui generalmente non lo è alcuna delle prerogative di un moderatore di un forum, o mi vorrebbe negare anche quelle? Il forum è o non è amministrato [col sudore della fronte] dal sottoscritto? Mi piacerebbe pensare che Cruscate fosse un «servizio pubblico», ma (purtroppo?) non lo è.

Tornando a noi, come sa chiunque abbia una qualche esperienza di piazze virtuali, la chiusura di un filone generalmente serve (e questo era l’intento anche in questo caso) a chiudere una discussione languente/stagnante/lunga, dove si è usciti troppo fuori tema e/o ci si è troppo accalorati, per riprenderla altrove, con nuovi argomenti e (possibilmente) un nuovo stato d’animo.

Spero vivamente che voglia raccogliere quest’invito.

Bue
Interventi: 863
Iscritto in data: lun, 08 nov 2004 12:20

Intervento di Bue » mer, 29 nov 2006 15:32

Chiedo venia: non avevo visto questo nuovo filone e ho scritto una mia replica qui

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 15:53
Località: Roma
Info contatto:

Re: Sulla chiusura autoritaria dei filoni

Intervento di bubu7 » mer, 29 nov 2006 16:00

Infarinato ha scritto:Cioè: solo Lei può stabilire quando chiudere un filone, magari in base al fatto che Lei vi abbia avuto l’ultima parola?
Quello che volevo dire è che il filone mi sembrava naturalmente esaurito e quindi non necessitasse di essere chiuso (procedura insolita nella sezione linguistica).
Inoltre lei non si è limitato a chiudere il filone ma, prima di farlo, ha accusato, a mio parere ingiustamente, alcune persone (e non altre che forse l’avrebbero maggiormente meritato) di essere maleducate.
Se voleva affrontare l’argomento maleducazione, invece di chiudere il filone avrebbe potuto aprirne un altro, magari in questa sezione, e dialogare come stiamo facendo.
Infarinato ha scritto: Il forum è o non è amministrato [col sudore della fronte] dal sottoscritto?

Certo, gliene do atto e gliene rendo merito ma questo non mi impedisce di criticare qualche sua decisione.
Infarinato ha scritto:...per riprenderla altrove, con nuovi argomenti e (possibilmente) un nuovo stato d’animo.

Spero vivamente che voglia raccogliere quest’invito.
Il mio stato d’animo è (sempre stato) sereno e accolgo con molto piacere il suo invito. Spero però si renda conto che lo stesso invito (forse con maggiore necessità) vada esteso anche ad altre persone. :)
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3615
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: Sulla chiusura autoritaria dei filoni

Intervento di Infarinato » mer, 29 nov 2006 17:16

bubu7 ha scritto:…accolgo con molto piacere il suo invito.
Ne ho piacere.
bubu7 ha scritto:Spero però si renda conto che lo stesso invito… vada esteso anche ad altre persone. :)
L’invito era rivolto a tutti, compreso il sottoscritto. ;)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti