Campo d'azione del condizionale composto

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
woodyfromm
Interventi: 4
Iscritto in data: lun, 01 apr 2013 12:21

Campo d'azione del condizionale composto

Intervento di woodyfromm »

Salve a tutti.

Vorrei venire a capo del seguente interrogativo: qual è il "campo d’azione" coperto dal condizionale in caso di futuro nel passato? o, più precisamente, esso può andare oltre i confini dell’enunciazione nel presente, abbracciando anche azioni future? come in questo caso:

Marco mi ha detto che sarebbe partito domani.

E, sempre nel caso presentato, quanto corretto sarebbe da ritenere l’impiego del futuro semplice in luogo del condizionale composto?

Grazie in anticipo
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4617
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Nella GGIC (vol. II, p. 128, sottolineatura mia) si legge:

la collocazione dell’evento cui si riferisce il futuro nel passato è indeterminata. Questo tempo si limita a indicare che l’evento è posteriore all’ancoraggio temporale [nel passato]: può essere poi anteriore, contemporaneo o posteriore al momento dell’enunciazione. Ad es. in:

(309) Mi hanno avvertito che sarebbe venuto / veniva in città.

sarebbe venuto / veniva può essere analizzato nei tre modi qui sotto indicati:

(310) Mi hanno avvertito (= prima del momento dell’enunciazione) che sarebbe venuto / veniva (= prima del momento dell’enunciazione / adesso / dopo il momento dell’enunciazione).

Nel caso in cui l’evento si collochi dopo il momento dell’enunciazione, però, oltre al valore di futuro nel passato, sarebbe venuto / veniva assume un particolare valore modale, quello della controfattualità
[…]: la frase si potrà allora completare ad es. solo con l’aggiunta di a. e non di b.

(311) Mi hanno avvertito che sarebbe venuto / veniva domani!
a. Come potevo sapere che era qui già da tre giorni!
b. E allora ho organizzato una festa in suo onore.


Il futuro in luogo del condizionale composto non ha valore controfattuale: una frase come «Marco mi ha detto che partirà domani» non dà indicazioni riguardo alla realizzazione dell’evento.
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Personalmente, mi sembra che "mi ha detto che partirà domani" esprima maggiore certezza di "mi ha detto che sarebbe partito domani".
woodyfromm
Interventi: 4
Iscritto in data: lun, 01 apr 2013 12:21

Intervento di woodyfromm »

Grazie mille.

Un ultimo dubbio da fugare: esistono dei limiti temporali nel periodo ipotetico della possibilità e in quello dell’irrealtà?

In

Se domani volessi andarmene

il ‘se’ equivale al ‘quando’ adoperabile nelle ipotetiche temporali?
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4617
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

woodyfromm ha scritto:esistono dei limiti temporali nel periodo ipotetico della possibilità e in quello dell’irrealtà?

Incominciamo col dire che l’abbinamento scolastico di una specifica concordanza di modi e tempi con uno specifico tipo di periodo ipotetico non è sempre corretto.

Per esempio, l’unione di congiuntivo imperfetto nella pròtasi e condizionale semplice nell’apòdosi è tradizionalmente associata al periodo ipotetico della possibilità. Ma, a ben vedere, potrebbe dar luogo anche a un’interpretazione controfattuale. Una frase come «se piovesse, uscirei con l’ombrello» potrebbe essere interpretata come un controfattuale, se fosse pronunciata in tono polemico verso chi c’invita a prendere l’ombrello quando il sole splende. La possibilità della falsità diventa certezza dopo un confronto col contesto estralinguistico.

Allo stesso modo, nemmeno la comparsa dei contrassegni del periodo ipotetico dell’irrealtà (congiuntivo piucchepperfetto nella pròtasi e condizionale composto nell’apòdosi) è una condizione sufficiente perché si abbia controfattualità. Es. «Se avessero fatto un incidente, vedremmo la notizia al telegiornale»: cioè ‹non sappiamo se hanno fatto un incidente o no; se è cosí, saremo informati dal tiggí›; oppure, in una condizionale concessiva, «Anche se Enrico fosse a casa, non avrebbe risposto al telefono», nella quale nulla si dice circa la falsità dell’ipotesi, ché Enrico può essere a casa o no.

Neanche la presenza simultanea di congiuntivo piucchepperfetto e condizionale composto dà la garanzia d’un’interpretazione controfattuale. Prendiamo una sequenza di periodi ipotetici come questa: «Se avesse preso il treno alle 3, sarebbe stato qui alle 9; se avesse preso il treno alle 5, sarebbe stato qui alle 11; ora sono le 13, perciò dovremmo comunque trovarlo in albergo». Il parlante non intende affatto esprimere una certezza circa la falsità (irrealtà) dei contenuti proposizionali di apòdosi e pròtasi; al contrario, formula soltanto ipotesi sul passato.

Fatta questa premessa (lunga, del che mi scuso), vengo alla Sua domanda. La combinazione congiuntivo perfetto + condizionale semplice è usata in riferimento al momento dell’enunciazione (es. «se lo sapessi, te lo direi») e al futuro (es. «se venissi alla festa, ti divertiresti»). La combinazione congiuntivo piuccheperfetto + condizionale composto è usata per fare ipotesi in riferimento al passato. Non sono comunque certo dell’uso della prima combinazione: potrebbero esserci casi che sfuggono a questa categorizzazione.
woodyfromm ha scritto:In

Se domani volessi andarmene

il ‘se’ equivale al ‘quando’ adoperabile nelle ipotetiche temporali?
Riporto quel che dice la GGIC (vol. II, pp. 457-458):

Quando l’accadimento della frase dipendente precede quello della principale ed è concluso prima di questo, il quando futuro-condizionale può essere seguito da un congiuntivo imperfetto o piucchep[p]erfetto, le cui funzioni sono analoghe a quelle rispettivamente di un futuro semplice o composto in quando finirai / avrai finito di lavorare verrò a trovarti:

(197) a. Quando lei si stufasse / stuferà di te, a chi si rivolgerà?
b. Quando lei si fosse stufata / sarà stufata ecc.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti