In chiesa/alla chiesa/nella chiesa

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Arno
Interventi: 7
Iscritto in data: mar, 13 mar 2012 10:11

In chiesa/alla chiesa/nella chiesa

Intervento di Arno »

Salve amici! Quando dico, p.es., "Vado alla Galleria degli Uffizi" o "Vado nella Galleria degli Uffizi" mi pare che sia bene. No? E poi, dico "Vado in chiesa" o "Vado nella chiesa di S.Pietro" però non ho sentito dire "Vado alla chiesa di S.Pietro". Mi sbaglio? Se mi spiegaste sarei molto grato! Buona Pasqua!!!

Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

«Vado/vo in chiesa» si usa perlopiù se uno frequenta una chiesa come praticante. «Vado/vo nella/a visitare la chiesa» significa che uno ci va come turista. L'uso di preposizioni differente è un argomento molto complesso che risente di sfumature che sfuggono a ogni tentativo di sistematizzazione.

Arno
Interventi: 7
Iscritto in data: mar, 13 mar 2012 10:11

Intervento di Arno »

Carnby ha scritto:«Vado/vo in chiesa» si usa perlopiù se uno frequenta una chiesa come praticante. «Vado/vo nella/a visitare la chiesa» significa che uno ci va come turista. L'uso di preposizioni differente è un argomento molto complesso che risente di sfumature che sfuggono a ogni tentativo di sistematizzazione.
Quindi dire, p. es., "Vado ALLA chiesa di Santa Anna" non si può?

Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Arno ha scritto:Quindi dire, p. es., "Vado ALLA chiesa di Santa Anna" non si può?
Certo che si può, però non si capisce bene se ci vada come fedele o come visitatore. Per esempio: «[Mi piace come parla quel prete, perciò] vado/vo [alla Messa] alla chiesa di Sant'Anna» oppure «vado/vo alla chiesa di Sant'Anna [per vedere quella pala d'altare]». Se si isola quella frase con quella preposizione, senza dare ulteriori informazioni, la frase rischia di restare ambigua.

Arno
Interventi: 7
Iscritto in data: mar, 13 mar 2012 10:11

Intervento di Arno »

Grazie, Carnby, penso di aver capito... Buona Pasqua!

Avatara utente
Luca86
Interventi: 587
Iscritto in data: gio, 25 mar 2010 15:26
Località: Brindisi

Intervento di Luca86 »

Salve, caro Arno, credo che questo potrebbe interessarla.

Arno
Interventi: 7
Iscritto in data: mar, 13 mar 2012 10:11

Intervento di Arno »

Ciao Luca! Grazie mille!!! Sei stato molto gentile a indicarmi questo brano che era molto interessante. Buona Pasqua!

Avatara utente
Luca86
Interventi: 587
Iscritto in data: gio, 25 mar 2010 15:26
Località: Brindisi

Intervento di Luca86 »

Non c'è di che. ;)

P.S. La invito, poiché nuovo di questa piazza, a dare uno sguardo al Decalogo del Buon Cruscone, in particolare al punto 10: è una delle norme fondamentali di questo fòro.

Arno
Interventi: 7
Iscritto in data: mar, 13 mar 2012 10:11

Intervento di Arno »

Grazie della Sua osservazione. Non lo sapevo...

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Probabilmente è colpa nostra: in tutti questi anni non abbiamo mai pensato di mettere l'avviso che in questo foro ci si dà del Lei in bella vista nella schermata di scrittura dei messaggi; qualche amministratore potrebbe farlo?

Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

PersOnLine ha scritto:Probabilmente è colpa nostra: in tutti questi anni non abbiamo mai pensato di mettere l'avviso che in questo foro ci si dà del Lei in bella vista nella schermata di scrittura dei messaggi; qualche amministratore potrebbe farlo?
Già, oltretutto l'interfaccia ci dà del tu. :)

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3666
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

PersOnLine ha scritto:Probabilmente è colpa nostra: in tutti questi anni non abbiamo mai pensato di mettere l'avviso che in questo foro ci si dà del Lei in bella vista nella schermata di scrittura dei messaggi; qualche amministratore potrebbe farlo?
Esageruma nen! :D Il Decalogo basta e avanza. ;)
Carnby ha scritto:Già, oltretutto l'interfaccia ci dà del tu. :)
Tutte le interfacce danno del tu, ché siamo noi a impartire gli ordini al sistema operativo o al dato programma tramite l’interfaccia utente, affinché esegua determinate azioni… e al nostro calcolatore non daremo mica del Lei? ;)

Avatara utente
SinoItaliano
Interventi: 384
Iscritto in data: mer, 04 gen 2012 8:27
Località: Pechino

Intervento di SinoItaliano »

Infarinato ha scritto:e al nostro calcolatore non daremo mica del Lei? ;)
Idea molto fantascientifica, quando i calcolatori domineranno sull'uomo. ;)

Ma siccome l'uomo ancora domina sulle macchine, per ora, secondo me gli ordini da uomo a macchina andrebbero impartiti col tu (quindi imperativo seconda persona singolare), invece i messaggi rivolti all'utente andrebbero dati col lei.
E.g.
Aggiungi la firma (ma: può cambiare la firma nel suo profilo)
Questa mi sembra la norma nel linguaggio informatico di altre lingue che conosco (quelle che hanno i pronomi di cortesia).
Questo di sette è il piú gradito giorno, pien di speme e di gioia: diman tristezza e noia recheran l'ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 0 ospiti