Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
rossosolodisera
Interventi: 174
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 17:30

Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di rossosolodisera »

Salve a tutti, piacere di ritrovarvi, dopo circa… due glaciazioni. Scrivendo pochi giorni fa riguardo a un determinato argomento mi serviva una parola che indicasse la caratteristica che hanno certi eventi di commuovere: non potevo scrivere commozione perché commozione significa essere già commossi. Esiste il termine commovenza? Non ne trovo tracce, quindi suppongo di no.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4345
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Sostantivo astratto per «capace di commuovere»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Su due piedi mi viene in mente patetico.
rossosolodisera
Interventi: 174
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 17:30

Re: Sostantivo astratto per «capace di commuovere»

Intervento di rossosolodisera »

Ferdinand Bardamu ha scritto: lun, 02 set 2019 17:54 Su due piedi mi viene in mente patetico.
Innanzitutto non risponde alla mia domanda: non ho chiesto un sinonimo di commovente, come l'aggettivo che Lei mi ha scritto, bensì un sostantivo astratto.
Inoltre patetico oggi è usato in senso abbastanza dispregiativo, quando invece commovente io lo uso con sincerità almeno altrettanto spesso che con ironia.
Daphnókomos
Interventi: 118
Iscritto in data: sab, 08 giu 2019 14:26
Località: Bassa veronese

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di Daphnókomos »

Sostantivo astratto per «capace capacità di commuovere»
Ultima modifica di Daphnókomos in data mar, 03 set 2019 10:38, modificato 1 volta in totale.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4345
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Ho modificato, male, io l’oggetto del filone. Me ne scuso: ho corretto.

Mi scuso anche con Rossosolodisera per la svista; il sostantivo però si crea subito: pateticità (o anche patetismo). Le ho dato il rimando all’aggettivo perché lí c’è la definizione completa e il sostantivo è solo un derivato.

È ben vero che nel linguaggio comune patetico assume una connotazione negativa. Ma ciò non toglie che possa essere usato anche nell’accezione propria. C’è poi sentimentalità, ma il significato è un po’ diverso. L’uso dell’una o dell’altra parola dipende anche dal contesto: qual era la frase in cui sarebbe dovuto comparire questo sostantivo?
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3746
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di Infarinato »

Esiste anche il letterario commotivo, da cui si fa presto a coniare commotività. ;)
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4345
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

A giudicare dai risultati di Google Libri, direi che commotività è la parola giusta.
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1672
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di Roberto Crivello »

Ci sono 10 (dieci) risultati in Google per commoventezza!
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 317
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di lorenzos »

Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
rossosolodisera
Interventi: 174
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 17:30

Re: Sostantivo astratto per «capacità di commuovere»

Intervento di rossosolodisera »

lorenzos ha scritto: mar, 03 set 2019 9:31 Forse commovenza
Ci avevo pensato.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti