La pronuncia delle lettere dell'alfabeto

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

La pronuncia delle lettere dell'alfabeto

Intervento di fiorentino90 » lun, 12 nov 2012 17:10

Visto che le vocali "E" ed "O" in italiano standard hanno potenzialmente due pronunce (aperta e chiusa), quando ci riferiamo alle lettere dell'alfabeto "E, e" ed "O,o", la pronuncia sarà aperta o chiusa?

La versione multimediale del DOP riporta la pronuncia aperta per la lettera "O,o" e quella chiusa per la lettera "E,e".

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3634
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: La pronuncia delle lettere dell'alfabeto

Intervento di Infarinato » lun, 12 nov 2012 17:18

fiorentino90 ha scritto:La versione multimediale del DOP riporta la pronuncia aperta per la lettera "O,o" e quella chiusa per la lettera "E,e".
Giusto. :)

valerio_vanni
Interventi: 932
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » lun, 12 nov 2012 17:33

In genere gli insegnanti di canto fanno vocalizzare solo su queste due, come se le altre non esistessero.
E la cosa ha poco senso secondo me, perché quando si canta si usano tutte e quattro.

Avatara utente
SinoItaliano
Interventi: 384
Iscritto in data: mer, 04 gen 2012 8:27
Località: Pechino

Intervento di SinoItaliano » lun, 12 nov 2012 18:19

"O" è aperta quando è nome della lettera, chiusa quando è congiunzione.

Poi c'è la lettera V, in cui /vi/ è ormai insegnata come la pronuncia alternativa o addirittura l'unica in molti corsi d'italiano per stranieri.

Alcuni addirittura distinguono cosí: v /vi/, w /vu/.
Questo di sette è il piú gradito giorno, pien di speme e di gioia: diman tristezza e noia recheran l'ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Carnby
Interventi: 3569
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 12 nov 2012 19:14

SinoItaliano ha scritto:Poi c'è la lettera V, in cui /vi/ è ormai insegnata come la pronuncia alternativa o addirittura l'unica in molti corsi d'italiano per stranieri.
Se è insegnata come «alternativa», va bene (la pronuncia è attestata da molto tempo); se è considerata come «unica», proprio no.
SinoItaliano ha scritto:Alcuni addirittura distinguono cosí: v /vi/, w /vu/.
Sì, è la risistemazione probabile, però l'italiano «normale» prevede ancora vu, vu doppio. Mi oppongo però decisamente a géi per i lungo. :)

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 15:31

Intervento di Scilens » lun, 12 nov 2012 20:51

Vi al posto di vu (...U, Vu, Zeta) mi sembra (bisognerebbe controllare) che sia apparso all'inizio degli anni '80 del secolo scorso ed io credevo che fosse un errore solo milanese. Poi s'è diffuso. La volta che fui corretto risposi che per me era sbagliato e non l'avrei usato.
A mio parere un errore, anche se ripetuto e invecchiato non può diventare una forma corretta, come i libri di G.Berto, per citare uno scrittore tra tanti, non fanno testo in materia di punteggiatura.

Carnby
Interventi: 3569
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 12 nov 2012 22:39

Scilens ha scritto:Vi al posto di vu (...U, Vu, Zeta) mi sembra (bisognerebbe controllare) che sia apparso all'inizio degli anni '80 del secolo scorso ed io credevo che fosse un errore solo milanese. Poi s'è diffuso. La volta che fui corretto risposi che per me era sbagliato e non l'avrei usato.
A mio parere un errore, anche se ripetuto e invecchiato non può diventare una forma corretta, come i libri di G.Berto, per citare uno scrittore tra tanti, non fanno testo in materia di punteggiatura.
C'è anche su un'edizione dello Zingarelli del 1945.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 15:31

Intervento di Scilens » lun, 12 nov 2012 23:03

Ecco, grazie, è una cosa ben più annosa di quanto credessi.

carloterzo
Interventi: 5
Iscritto in data: mar, 04 dic 2012 12:13

Intervento di carloterzo » ven, 07 dic 2012 16:32

Scilens ha scritto:Ecco, grazie, è una cosa ben più annosa di quanto credessi.
Confermo che quando mi fu insegnato l'alfabeto a scuola all'inizio degli anni '70 la esso finiva on U, VI, ZETA.
VU mi pare molto "settentrionale".

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3634
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » ven, 07 dic 2012 16:43

:shock: Vorrà dire centromeridionale…?

Carnby
Interventi: 3569
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » ven, 07 dic 2012 19:03

Infarinato ha scritto:Vorrà dire centromeridionale…?
No, centrale e basta. In Sicilia dicono quasi sicuramente vi.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3634
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » ven, 07 dic 2012 20:15

Ha ragione… Mi domando quanto a mezzogiorno si estenda la dizione vu… Verso settentrione, è facile: di fatto, si arresta alla Toscana.

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Intervento di fiorentino90 » ven, 07 dic 2012 22:44

Carnby ha scritto:
Infarinato ha scritto:Vorrà dire centromeridionale…?
No, centrale e basta. In Sicilia dicono quasi sicuramente vi.

In Calabria ho sentito quasi sempre vi, ma qualche volta vu :roll: Tutti invece pronunciano viccí (w.c.) :!: Anzi, volendo essere piú precisi la "v" viene realizzata lunga e la "i" come [ɪ] :wink:

supermariocar
Interventi: 6
Iscritto in data: lun, 28 gen 2013 11:16

Intervento di supermariocar » lun, 28 gen 2013 12:54

SinoItaliano ha scritto:Alcuni addirittura distinguono cosí: v /vi/, w /vu/.
Sono lombardo e quella sopra è la forma che uso e trovo in modo ricorrente.

Ciao

SuperMario

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 28 gen 2013 17:16

Io dico vu e sono ligure. Sono in regola o sono un arcaismo? :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti