Tre errori in un colpo solo

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Carnby
Interventi: 4040
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Tre errori in un colpo solo

Intervento di Carnby »

Un tipo di biscotto dell'azienda Colussi si chiama Caffélatte. Secondo me ci sono tre errori in una sola parola:
  • assenza del rafforzamanto sintattico;
  • accento acuto anziché grave;
  • presenza dell'accento (obbligatorio in una parola tronca) nella prima parte di una parola composta, dove non dovrebbe essere segnato.
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1385
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

In base alla grafia, quella "parola" andrebbe pronunciata (attenzione: quello che segue è il mio primissimo tentativo di trascrizione canIPA) /kaf'felatte/, e dubito che, sentendo tale sequela di suoni, qualcuno saprebbe risalire a che cosa significhi.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
Fausto Raso
Interventi: 1719
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Re: Tre errori in un colpo solo

Intervento di Fausto Raso »

Carnby ha scritto:Un tipo di biscotto dell'azienda Colussi si chiama Caffélatte. Secondo me ci sono tre errori in una sola parola:
  • assenza del rafforzamanto sintattico;
  • accento acuto anziché grave;
  • presenza dell'accento (obbligatorio in una parola tronca) nella prima parte di una parola composta, dove non dovrebbe essere segnato.
Troverà la risposta nel DOP.
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»
Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1325
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà »

Animo Grato ha scritto:In base alla grafia, quella "parola" andrebbe pronunciata (attenzione: quello che segue è il mio primissimo tentativo di trascrizione canIPA) /kaf'felatte/, e dubito che, sentendo tale sequela di suoni, qualcuno saprebbe risalire a che cosa significhi.
Perché? Anche con pronuncia settentrionale senza rafforzamento il senso è chiaro.
Largu de farina e strentu de brenu.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4316
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Non se l’accento cadesse davvero sulla [prima] e. ;)
valerio_vanni
Interventi: 1120
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni »

A quel punto bisogna fare un distinguo.

Se il resto della parola non ha accentazioni viene fuori una sequenza scarsamente comprensibile (risulta accentato come la parola "prendetelo":
/kaf'fellatte/ o /kaf'felatte/.

Però potrebbe comparire un accento secondario all'inizio della seconda parola, probabile che succeda se le due vengono sentite staccate:
/kaf'fel,latte/ o /kaf'fe,latte/.

Il tutto vale alla stessa maniera con /ɛ/.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4316
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Non direi: al massimo, in italiano si potrebbe avere (un assai ipotetico) [kafˈfeˑlatˌte] (come ha ben dimostrato Bertinetto, l’accento secondario non ha reale valore distintivo in italiano)… Ma sono bizantinismi: una scrizione quale *caffélatte è ingiustificata e ingiustificabile.
fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Re: Tre errori in un colpo solo

Intervento di fiorentino90 »

Carnby ha scritto:Un tipo di biscotto dell'azienda Colussi si chiama Caffélatte. Secondo me ci sono tre errori in una sola parola:
  • assenza del rafforzamanto sintattico;
  • accento acuto anziché grave;
  • presenza dell'accento (obbligatorio in una parola tronca) nella prima parte di una parola composta, dove non dovrebbe essere segnato.
Provi a segnalarlo all'azienda inviando un messaggio di posta elettronica all'indirizzo che trova nella sezione contatti, posta in fondo alla pagina. Essendo un marchio registrato, non so se si possa fare qualcosa e, a prescindere da questo, probabilmente neanche risponderanno. Non lo fo io perché non voglio vantarmi di qualcosa che non ho notato io! :)

Per quanto riguarda l'accento, sulla confezione si legge caffélatte, sul sito caffèlatte. Comunque, sempre senza raddoppiamento...
Avatara utente
Souchou-sama
Interventi: 414
Iscritto in data: ven, 22 giu 2012 23:01
Località: Persico Dosimo

Intervento di Souchou-sama »

Infarinato ha scritto:Non direi: al massimo, in italiano si potrebbe avere (un assai ipotetico) [kafˈfeˑlatˌte] (come ha ben dimostrato Bertinetto, l’accento secondario non ha reale valore distintivo in italiano)… Ma sono bizantinismi: una scrizione quale *caffélatte è ingiustificata e ingiustificabile.
Carissimo Infarinato, è già un po’ che me lo chiedo, ma nella letteratura fonetica è spiegato quel [ˑ] anziché [ː]?
Avatara utente
Carnby
Interventi: 4040
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Sempre a proposito di dolci e simili:
«Bauli ha scelto responsabilmente di contenere il consumo di risorse naturali riducendo il packaging dei suoi prodotti. Tutto ciò al fine di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e garantirti un futuro in equilibrio con la natura».
Perché non imballaggio?
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10436
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Perché il packaging è un tipo particolare d'imballaggio: contiene la prestigiosa terminazione in -ing. ;)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti