«Plastic free»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G.B.
Interventi: 307
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

«Plastic free»

Intervento di G.B. »

Sempre rimanendo sul tema dell'ecologia (settore della lingua invero brulicante di anglicismi), segnalo l'uso deprecabile dell'espressione inglese plastic free, che banalmente significa «senza plastica».

Cercando in rete , ho ravvisato, dei tre usi constatati per zero waste , solo quello attributivo e, in maniera molto minore, il sostantivante.

La strategia più immediata (e più efficace, in questo caso) potrebbe essere quella di tradurre, appunto, letteralmente. Che ne dite?
«[...] o italici segni / rivendicarvi io seppi / nella vostra vergine gloria!» (G. D'Annunzio, Laus Vitae, vv. 7979-81).
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4345
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Plastic free»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Io propongo (a) plastica zero, sul modello di (a) rifiuti zero.
Avatara utente
G.B.
Interventi: 307
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Plastic free»

Intervento di G.B. »

Ferdinand Bardamu ha scritto: mer, 11 set 2019 19:20 Io propongo (a) plastica zero, sul modello di (a) rifiuti zero.
Per l'uso attributivo propongo anche deplastificato.

Per l'uso sostantivante viene facile coniare deplastificazione [«dei prodotti» ecc.].
«[...] o italici segni / rivendicarvi io seppi / nella vostra vergine gloria!» (G. D'Annunzio, Laus Vitae, vv. 7979-81).
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3746
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Plastic free»

Intervento di Infarinato »

Berardinelli Giorgio ha scritto: dom, 15 set 2019 15:53
Ferdinand Bardamu ha scritto: mer, 11 set 2019 19:20 Io propongo (a) plastica zero, sul modello di (a) rifiuti zero.
Per l'uso attributivo propongo anche deplastificato.
I due concetti non sono propriamente sinonimi: com’è ovvio, se una cosa è deplastificata, è sicuramente senza plastica (o «a plastica zero»); ma se una cosa è senza plastica, non è detto che sia [stata] deplastificata. ;)
Avatara utente
G.B.
Interventi: 307
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Plastic free»

Intervento di G.B. »

Infarinato ha scritto: dom, 15 set 2019 16:29 I due concetti non sono propriamente sinonimi: com’è ovvio, se una cosa è deplastificata, è sicuramente senza plastica (o «a plastica zero»); ma se una cosa è senza plastica, non è detto che sia [stata] deplastificata. ;)
Purtuttavia, considerando «plastificato» come aggettivo (ovvero equivalente all'espressione «fatto di plastica») e prendendo il valore negativo di de- (come in «decrescere», esempio del Treccani), i due concetti divengono propriamente sinonimi. Ci ha pensato?
«[...] o italici segni / rivendicarvi io seppi / nella vostra vergine gloria!» (G. D'Annunzio, Laus Vitae, vv. 7979-81).
Avatara utente
Millermann
Interventi: 884
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: «Plastic free»

Intervento di Millermann »

Infarinato ha scritto: dom, 15 set 2019 16:29 I due concetti non sono propriamente sinonimi: com’è ovvio, se una cosa è deplastificata, è sicuramente senza plastica (o «a plastica zero»); ma se una cosa è senza plastica, non è detto che sia [stata] deplastificata.
Nel senso che potrebbe non averne mai contenuta, intende?
È vero, tuttavia non mi pare un gran problema: deplastificare e deplastificazione, pur non essendo [ancora] nei dizionari, sono già usati col significato di «liberare [il mondo e sé stessi] dalla (e della) plastica, onnipresente».
Perciò avrebbe comunque un senso dire «questo prato/questo bosco è deplastificato» anche se, a rigore, un prato o un bosco non dovrebbero, per loro natura, contenere plastica! ;)

A proposito di dizionari: pare che questo verbo stia per (o potrebbe) essere ammesso in una versione un po' meno comune (e piú breve d'una sillaba): deplasticare.
Quale vi sembra preferibile? :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3746
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Plastic free»

Intervento di Infarinato »

Millermann ha scritto: dom, 15 set 2019 20:25 Nel senso che potrebbe non averne mai contenuta, intende?
Sí. Intendiamoci: sono tutte proposte valide, ma, se non vogliamo parlare una lingua… di plastica ;), useremo il termine piú appropriato per il contesto in cui ci troviamo: diremo perciò senza plastica nella maggior parte dei casi; [a] plastica zero in contesti promozionali o pubblicitari; deplastificato in àmbito amministrativo o tecnico quando vi sia effettivamente stato un processo di deplastificazione.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti